Mercoledì, 22 Settembre 2021

Piazza Plebiscito ostaggio degli skater, vigile perde le staffe con un minorenne

Il fatto è accaduto ieri sera ( lunedì 26 luglio) in piazza Plebiscito. I due ragazzini sono stati identificati e condotti al comando, multati i genitori

CEGLIE MESSAPICA - Hanno tutti tra i 14 e 15 anni, sostano dal pomeriggio fino a tarda notte in piazza Plebiscito, spesso in compagnia di skateboard con i quali sfrecciano sulle scale della torre, disturbando non solo gli anziani ma, soprattutto, abitanti e avventori delle attività di ristorazione. Numerose, infatti, sono le chiamate per distrubo alla quite pubblica che arrivano al comando della polizia locale di Ceglie Messapica. L'ultima, in ordine di tempo, è la segnalazione di ieri sera, lunedì 26 luglio. La persona al telefono avvisa di un ragazzino che a bordo del suo skate vuole emulare i campioni olimpici, su e giù per le scale di piazza Plebiscito, a rischio di travolgere chi è seduto al bar a consumare un aperitivo.

La pattuglia della polizia locale si reca, così, nel cuore della città. Difronte si ritrova una trentina di minorenni che iniziano ad inveire contro gli agenti che cercano di richiamargli all'ordine. Due di questi hanno lo skateboard: viene chiesto loro di avvicinarsi all'auto per essere identificati. "In quel momento sono partiti insulti di ogni genere verso gli agenti - spiega il comandante della polizia locale, Cataldo Bellanova - e non è la prima volta che accade, purtroppo. L'agente in servizio è stato ammonito per i modi utilizzati ma la maleducazione è troppa. Questo pomeriggio ( martedì 27 luglio) incontrerò, nuovamente, i ragazzi coinvolti e le rispettive famiglie per spiegare loro la nostra posizione e cercare di informarli correttamente su quali sono le regole da rispettare in un contesto urbano e di convivenza civile. Spero che questa strategia porti risultati positivi per tutti".

Da quanto si apprende, una volta giunti al comando, i genitori non hanno potuto che "incassare" una multa per disturbo alla quiete pubblica ( circa 26 euro), rimproverare i propri figli, decidendo di non sporgere denuncia nei confronti dell'agente di polizia. Pare, infatti, che i ragazzini abbiano più volte mostrato resistenza, non volendo entrare nell'auto di servizio. Episodi di schiamazzi notturni sono giornalieri, secondo i racconti di alcuni abitanti della zona. Alcuni di questi minorenni sono soliti trascorrere le serate dietro la torre dell'orologio, mangiando e bevendo, anche, alcool. Pare, infatti, che una sera di queste, una ragazzina abbia dato di stomaco, rigurgitando su una turista intenta a mangiare un gelato seduta su una panchina. 

Si parla di

Video popolari

Piazza Plebiscito ostaggio degli skater, vigile perde le staffe con un minorenne

BrindisiReport è in caricamento