rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024

A Brindisi i certificati anagrafici si potranno richiedere anche nelle edicole: ecco come

Il nuovo servizio è stato presentato nella mattinata di oggi, venerdì 1 aprile presso l'edicola di piazza Sedile-angolo via Cesare Battisti

Da oggi, 1 aprile 2022, i cittadini potranno richiedere il rilascio di certificazioni anagrafiche (matrimonio, nascita, stato di famiglia, cittadinanza etc...) nelle edicole di Brindisi aderenti al servizio. Questa attività si va ad aggiungere alla rete dei tabaccai che hanno già attivato il sistema. È sufficiente recarsi in edicola con documento d’identità e codice fiscale, per i certificati che richiedono il bollo, occorre anche essere in possesso di una marca da bolla da 16 euro.

Il Comune di Brindisi ha sottoscritto una convenzione con Snag (Sindacato nazionale autonomo giornalai) per abilitare le edicole presenti sul territorio al rilascio di certificati anagrafici, con la finalità di costituire una rete capillare di punti autorizzati dove il cittadino, che non accede ai servizi on line, può svolgere velocemente alcune operazioni senza doversi recare di persona agli sportelli comunali.
Nel protocollo lo Snag si impegna a promuovere e sensibilizzare l’adesione al progetto di diffusione dei servizi anagrafici decentrati presso i propri esercizi associati garantendo, ove possibile, una equa distribuzione nell’ambito del territorio comunale. 

Ad oggi hanno aderito le edicole, a cui si aggiungeranno altre, situate in:

- via Cesare Battisti 2 (quartiere Centro)

- piazza Virgilio 2 (quartiere Commenda)

- via Solferino 11 (quartiere Santa Chiara)

- via Gran Bretagna 3 (quartiere Bozzano)

- viale Commenda 52 (quartiere Commenda).

Erano presenti questa mattina all'avvio del servizio presso l'edicola in via Cesare Battisti: Mauro Masiello assessore con delega ai Servizi demografici del Comune di Brindisi, Antonio Losapio responsabile SNAG Puglia, Nicola Zizzi dirigente al Settore Anagrafe del Comune di Brindisi, Giuseppe Carratta presidente società Servizi locali Spa e Luca Di Giulio presidente Centro Confcommercio Brindisi.

 “Continua il nostro impegno nei processi di digitalizzazione dei servizi del settore Anagrafe in un’ottica orientata al miglioramento del rapporto tra i cittadini e la pubblica amministrazione – dichiara l’assessore Mauro Masiello -. Implementiamo la rete dei servizi di prossimità con le edicole per snellire le code agli sportelli comunali e dare la possibilità ai cittadini di ricevere i certificati nel proprio quartiere”.

Video popolari

A Brindisi i certificati anagrafici si potranno richiedere anche nelle edicole: ecco come

BrindisiReport è in caricamento