Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cielo illuminato a giorno e odore acre: la sfiammata allarma i cittadini

 

Cielo illuminato a giorno dai bagliori di una delle torce del petrolchimico entrate in funzione nella tarda serata di venerdì (20 luglio). La sfiammata, oltre che dal capoluogo, è ben visibile anche dalle località marine della fascia sud della provincia. A Campo di mare (San Pietro Vernotico), in particolare, i cittadini segnalano la presenza di fumo e la percezione di un odore acre associato proprio all’accensione della torcia. 

Eni-Versalis lo scorso 17 luglio aveva diramato una nota in cui preannunciava che l’inizio delle operazioni di riavvio delle produzioni, “fermate il 9 luglio scorso per le previste attività di manutenzione programmata agli impianti cracking e polietilene”, avrebbe comportato, “durante la fase di rimessa in marcia degli impianti”, “l’attivazione automatica dei sistemi di sicurezza, mediante accensione delle torce di stabilimento, nel rispetto di quanto prescritto dalle autorizzazioni”. 

L’impressionante sfiammata registrata nella serata di venerdì, però, ha destato una certa preoccupazione fra i cittadini, nonostante il preavviso fornito dalla società. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento