Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le gare di wet-bike aprono l'appuntamento con la motonautica

I rombi dei motori delle wet-bike hanno inaugurato stamani nel porto interno di Brindisi il calendario delle gare di motonautica, tutte tappe del circuito federale Fim-Coni. Oggi dalle ore 11,00, sono partite anche le prime gare del Campionato Moto d’acqua, il circuito Ski F3 ha aperto la competizioni: una gara combatutta tra Daniele Piscaglia con il numero 19 e Fabrizio Calzi con il n. 411. Vince Daniele Piscaglia in un circuito in cui conta non sbagiare ed il 16 non ha mai sbagliato, mentre il 411 nel tentavito di stare dietro al 16, sbaglia più volte , e non recupera il terreno perduto, si posiziona comunque al secondo posto, a seguire Roberto Abbagnara al terzo posto. Secondo circuito in pista, in questa prima giornata di campionato Runabout F 4, gara senza troppa storia sin dai nastri di partenza, le postazioni si cristallizzano, vince il n 21 Paolo Paesani, secondo Marcantonio Olivieri e terzo Juri Tiozzo . Runabout F 2 grandi scintille in questo circuito: Castrocaro si porta in testa, seguito a poca distanza dal numero 3 Bertozzi , le acque mosse complicano la vita ai primi due, che vengono raggiunti rapidamente da Loris Reggiani. A due terzi del percorso Castrocaro rompe la moto e cede il primo posto al n 3 Angelo Bertozzi, che con grande esperienza tiene a bada Reggiani fino alla fine. Manuel Reggiani conferma quindi il secondo posto ed a seguire Sabato Pontecorvo terzo qualificato. Terzo Circuito Ski F2 : quasi lotta in famiglia per questa specialità protagonisti indiscussi Daniele Piscaglia e suo fratello Nicola Piscaglia, terzo incomodo fra i due Marco Infante, che si piazza in seconda posizione, non molla e va a “rompere le uova” ai fratelli sul podio che finiscono rispettivamente al primo posto Daniele Piscaglia ed al terzo Nicola Piscaglia. Tutto da vivere e da seguire il Campionato Italiano Moto d’Acqua, completamente rivoluzionato da Viscione e dalla sua Commissione composta da Franco Piscaglia, Mirko Spoto e Andrea Guidi. Proprio l’indiscussa preparazione atletica e tecnica dei piloti è anche quest’anno l’elemento fondamentale per avere successo in questa disciplina sportiva. La moto d’acqua è considerata una delle più significative, attraenti e divertenti attività della motonautica in tutto il mondo. Un settore giovane, in costante espansione, in cui forza fisica e grinta del pilota, purché sempre espresse nel rispetto dell’avversario, dominano e guidano il mezzo. L’obiettivo di Giorgio Viscione, condiviso con la sua Commissione, è quello di avvicinare il pubblico a questo mondo che definisce fantastico e incredibilmente affascinante. Si pratica all’aria aperta, di solito in mare, quindi a contatto diretto con la natura, nella stagione estiva e soprattutto di grande rispetto per la natura stessa e per gli avversari. Il Presidente Viscione, veterano di questo sport, con i suoi 15 anni di esperienza nel settore, sottolinea che il suo segreto è stato quello di condividere tutte le decisioni con gli altri piloti, oltre che con quello che lui definisce il suo mentore l’Avv. Vincenzo Iaconianni, Presidente della Federazione Italiana Motonautica, l’organismo istituzionale che gestisce le Moto d’acqua, una delle più antiche Federazioni del Coni. Oltre alla Fervi, sponsor ufficiale delle Moto d’Acqua, sarà presente Brp Italia L’Adriatic Cup è organizzata da Giuseppe Danese del Circolo Nautico Porta D’Oriente. Il pubblico potrà seguire le gare in diretta streaming sulla pagina Facebook del Campionato italiano moto d’acqua

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento