Domenica, 13 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Day hospital Oncologico: i pazienti si oppongono al trasferimento

Secondo le prime informazioni la decisione sarebbe stata presa dalla direzione generale della Asl di Brindisi per far posto ad un nuovo reparto nell'ospedale Camberlingo

FRANCAVILLA FONTANA - Un ambulatorio accogliente, con pareti colorate e musica per alleviare le sofferenze di chi è costretto, purtroppo, a trattamenti chemioterapici. Personale professionale ed umano, sempre vicino alle esigenze dei pazienti. E' ubicato al quinto piano dell'ospedale "Camberlingo" di Francavilla Fontana il day hospital Oncologico diretto dalla dottoressa Anna Maria Miccianza, ma la direzione generale della Asl di Brindisi ne avrebbe disposto il trasferimento (non è dato sapere dove) per far posto ad un nuovo reparto. Ed i pazienti non ci stanno.

Per questo nella mattinata di oggi, lunedì 17 maggio 2021, hanno organizzato una raccolta firme all'esterno del nosocomio, indirizzata al direttore della struttura, chiedendo delucidazioni, di essere ascoltati e coinvolti. La situazione delicata che vivono questi pazienti, infatti, fa sì che siano necessari ambienti adeguati, bagni e stanze dedicate alle esigenze complesse, soprattutto, nell’attuale situazione pandemica, considerato che il day hospital di Francavilla Fontana è un punto di riferimento non solo per la città ma anche per tutto il distretto e attualmente anche per i malati provenienti dal distretto di Manduria.

"Negli anni - affermano i pazienti - grazie all’impegno della dottoressa Miccianza e degli infermieri il reparto di Oncologia di Francavilla Fontana si è distinto anche per iniziative volte al supporto della persona ammalata anche dal punto di vista psicologico in una visione olistica della persona coinvolgendo i pazienti del dh in attività ludiche e ricreative svolte anche all’interno del reparto al fine di alleggerire il peso di cure spesso lunghe e difficili da affrontare psicologicamente e fisicamente. I pazienti e i parenti chiedono quindi fortemente di ripensare la decisione ed essere ascoltati tenendo conto della già difficile condizione che giornalmente affrontano". 
 

Si parla di

Video popolari

Day hospital Oncologico: i pazienti si oppongono al trasferimento

BrindisiReport è in caricamento