rotate-mobile

Consiglio provinciale: "Inutile querelle sulla data del rinnovo". Tanzarella spiega

Aveva fissato la data del 14 ottobre per il rinnovo del consiglio provinciale, che con la riforma Delrio viene eletto non più dai cittadini ma dai consigli comunali. E quella data serviva a dar tempo ai nuovi organi di governo degli otto Comuni che hanno votato a giugno 2018 di insediarsi. Ma ne è nata una polemica senza fine, sfociata persino in un ricorso al Tar che ha annullato l'atto con cui lui, Domenico Tamzarella, presidente facente funzioni, aveva fissato per la metà di ottobre il giorno delle elezioni della nuova assemblea dell'ente, confortato anche da un parere ministeriale appositamente sollecitato. Per Tanzarella la sentenza del Tar non apporta alcuna modifica sostanziale all'atto originario di convocazione, ma fissa invece dei termini per la nuova convocazione, o da parte dello stesso presidente della Provincia facente funzioni, o del prefetto. Termini che alla fine, ha detto stamani Tanzarella in conferenza stampa, portano sempre lì: alla metà di ottobre.

Video popolari

Consiglio provinciale: "Inutile querelle sulla data del rinnovo". Tanzarella spiega

BrindisiReport è in caricamento