Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Donne e violenza, apre le sue porte "Una stanza tutta per sé"

Inaugurata, oggi, presso il comando provinciale dell'Arma, l'aula delle audizioni per le vittime di abusi e i loro bambini grazie all'accordo con il club Soroptimist

 

BRINDISI- Uno spazio dedicato anche ai bambini con colori, giochi e oggetti pensati per l’infanzia: è stata inaugurata nella giornata di oggi, 19 settembre, presso il comando provinciale dell’Arma dei carabinieri, “Una stanza tutta per sé”, destinata all’audizione protetta di donne che hanno subito violenza e di minori. Un valore aggiunto, dunque, all'attività dei carabinieri che già raccoglievano denunce per stalking, maltrattamenti e violenze, presentato dal colonnello Vittorio Carrara e dal presidente del club Soroptimist di Brindisi, Paola Leo, alle massime autorità presenti alla cerimonia inaugurale. 

“Una stanza tutta per sé”, come il titolo del romanzo di Virginia Woolf, è il progetto dell’associazione mondiale Soroptimist, che ha lo scopo di sostenere le donne nel delicato e incisivo momento della denuncia di violenza e abusi, e nel percorso verso il rispetto e la dignità della sua persona.

Dotata di impianto di videoregistrazione e collegata via wifi con le stanze adiacenti, l’area riservata della caserma si trova al terzo piano, vi si accede attraverso un percorso preferenziale ed è un piccolo luogo confortevole e accogliente, lontano dalla freddezza delle stanze istituzionali che solitamente circonda chi deve rendere testimonianza delle proprie sofferenze.

L’accordo delle Soroptimiste siglato nel 2015 con il comando generale dell’Arma dei carabinieri ha portato, a oggi, alla realizzazione da parte dei club Soroptimist di 185 stanze presso le caserme e le questure di tutta Italia, cui si aggiunge “Una stanza tutta per sé” intitolata al primo presidente del club di Brindisi, Adriana Pedio De Giorgio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento