rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022

Le avventure di un navigatore solitario: l'intervista a Francesco Cappelletti

Decine di persone hanno ascoltato a Brindisi, il racconto del 39enne toscano Francesco Cappelletti, che l'1 luglio prossimo parteciperà all'edizione della più difficile delle regate in solitaria, la Golden Globe Race, ponendogli delle domande. L’incontro è stato organizzato organizzato dal Circolo della Vela con la sua scuola e l’istruttore Mauro De Felice, e con la Fondazione “Dal Mare” di Taranto e Alessandro Maruccia. 

La Golden Globe Race compie 50 anni proprio quest'anno, impegnerà 25 velisti tra i quali una donna, che per nove mesi e 30mila miglia si confronteranno con i mari più duri del mondo, quelli che separano i continenti africano, australiano e americano dall'Antartide, in una corsa senza scalo e senza strumenti di navigazione satellitare, doppiando prima il Capo di Buona Speranza dopo aver disceso l'Atlantico, quindi Capo Leewin e infine Capo Horn, per poi tagliare il traguardo davanti allo stesso porto di partenza, Les Sables d'Olonne in Francia.

Queste sfide richiedono il sostegno di tanti sponsor, anche piccoli: tutto può essere utile per sostenere la preparazione della barca di Francesco Cappelletti, che ha lanciato un vero e proprio crowfounding. Chi contribuirà avrà il suo nome impresso su uno dei due alberi del ketch di appena 11 metri con cui il navigatorio solitario italiano affronterà la regata.

www.francescocappelletti.com - thalassobiote@gmail.com - +39 335 7371958

Social: @francescoceanrace  - Hashtag: #francescoceanrace

Video popolari

Le avventure di un navigatore solitario: l'intervista a Francesco Cappelletti

BrindisiReport è in caricamento