Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“For my hood”: serata hip hop al Cag di Brindisi

 

Si è tenuto ieri, sabato 21 dicembre 2019, l’evento artistico “For my hood”, presso il Cag (centro di aggregazione giovanile) di Brindisi, nel quartiere Paradiso. Un iniziativa legata al progetto Urban Minds, uno dei tanti presentati nell’ambito di “Get up”, programma nazionale promosso dall’Istituto degli innocenti ed il Ministero del lavoro. Nella città di Brindisi è la Cooperativa sociale Amani ad aver dato vita ad Urban Minds, con il Comune di Brindisi ed i Servizi Sociali dell’ambito Br 1.

Noi di Brindisireport.it siamo andati ad intervistare Vincenzo Sarro, operatore sociale e cultore del movimento Hip Hop, che nel progetto Urban Minds, ricopre il ruolo di facilitatore. Grazie alla sua esperienza Vincenzo è riuscito a coinvolgere artisti locali emergenti, desiderosi di condividere e sostenere il movimento culturale Hip Hop.

Tanta partecipazione di giovani, ma bisogna apprezzare anche la disponibilità degli artisti più maturi ed esperti, giunti presso il locali del Cag per condividere arte ed esperienza durante la serata, creando relazione e aggregazione. Uno dei 10 giovani coinvolti nel progetto, racconta come sta vivendo questa esperienza.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento