Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al via l'avventura del consiglio comunale dei ragazzi

 

Prima seduta del consiglio comunale dei ragazzi. I consiglieri del domani hanno preso posto fra i banchi dell’aula consiliare Caiati di palazzo di città: gli stessi occupati solitamente dai consiglieri senior. In un clima di spensieratezza, l’avvio della seduta è stato accompagnato dalle note di un’orchestra scolastica.

L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, è curata dalla cooperativa Amani, presieduta da Salvatore Licchello. Il sindaco dei ragazzi, Gianluigi Menga, della classe II B della scuola media Virgilio, ha aperto i lavori con un intervento in cui ha delineato le prime proposte che i ragazzi porteranno all’attenzione degli adulti, a partire dai temi dell’ecologia e dell’ambiente. 

Proprio come in una vera amministrazione comunale, il primo cittadino coordina una giunta comunale. Nel consiglio ogni bambino porta le proprie proposte. Oggi erano cinque gli ordini del giorno in programma. 

Poco prima dell’inizio della seduta, l’assessore Oreste Pinto ha incontrato Paolo Donativo. che ha le sue stesse deleghe. Attraverso il giovane Donativo sono giunte le prime richieste da parte dei ragazzi accolte con entusiasmo dal rappresentate dell’amministrazione comunale. In particolare si è parlato di un’iniziativa come la Caccia al tesoro, a cui potrebbero partecipare gli studenti delle scuole, con la finalità di far conoscere meglio i monumenti di Brindisi.

E’ stato chiesto anche di installare nelle scuole gli armadietti per gli studenti affinché non debbano riportare a casa i pesanti libri di testo ogni giorno. “Sono proposte che vogliamo accogliere - racconta l’assessore Oreste Pinto - e che mi fa molto piacere aver ricevuto. Questi ragazzi hanno tanto da raccontare e da offrire anche in termini di idee e proposte. Credo sia davvero proficuo ascoltarli”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento