Barbieri e parrucchieri: "Pronti a ripartire in sicurezza, agende piene"

Da lunedì prossimo (18 maggio) riapriranno, dopo più di due mesi di chiusura, parrucchieri, centri estetici e negozi di abbigliamento al dettaglio. Da giorni i titolari di saloni per capelli si stanno organizzando per adeguare i propri locali alle rigide misure anti contagio da coronavirus disposte dal governo, di concerto con le Regioni.

BrindisiReport ha intervistato Rossano Zazzara, titolare di Rossano The Barber, in via Salita di Ripalta, e Alessandra Iaia, titolare de Il Bello delle donne, in via Cappuccini, per chiedere come stanno vivendo la vigilia della riapertura. 

Va ricordato che si potrà tornare dal parrucchiere, dal barbiere e dall'estetista, ma soltanto su prenotazione (che sarà obbligatoria) e con un tempo limitato per ogni cliente all'interno del locale. Distanza di almeno un metro tra le postazioni e tra i clienti, mentre valgono le norma di sanificazione dei locali, dell'informazione ai clienti e dei dispositivi di distanziamento sociale, oltre alla consueta igienizzazione delle mani. Le mascherine dovranno essere indossate per tutto il tempo possibile compatibilmente con lo specifico servizio sia dall'operatore sia dal cliente. A distanza ravvicinata, l'operatore dovrà indossare la visiera protettiva e mascherina Ffp2 senza valvola. Saranno ancora vietate le vasche idromassaggio, le saune e i bagni turchi.

Si parla di

Video popolari

Barbieri e parrucchieri: "Pronti a ripartire in sicurezza, agende piene"

BrindisiReport è in caricamento