Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le "sardine" compaiono anche nelle acque di Brindisi

 

BRINDISI - Non tante, ma determinate le "sardine" che hanno risposto nella serata di sabato 4 gennaio 2020 alla chiamata degli organizzatori, in piazzetta Sottile e De Falco a Brindisi, dove due lapidi rappresentano la storia passata e quella più recente della città, una dedicata al capo partigiano Vincenzo Gigante, assassinato dai nazifascisti nella Risiera di San Sabba presso Trieste, e l'altra ai finanzieri Antonio Sottile e Alberto De Falco, caduti nel corso di un servizio anticontrabbando. Antifascismo e legalità sono due dei principi fondamentali che ispirano questo movimento nato negli ultimi mesi in Italia, e che anche nel Brindisino sta trovando adesioni (in piazza anche sindaco e parte della giunta comunale di centrosinistra). BrindisiReport ha ascoltato alcuni giovani presenti all'incontro di questa sera, che segue quello di alcuni giorni fa a Francavilla Fontana.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento