Lunedì, 27 Settembre 2021

Ombrelloni e sdraio sulla foce del canale, l'appello: "Necessario lasciare libero il passaggio"

L'associazione sportiva 40nodi chiede l'installazione di segnaletica che ne vieta la sosta così come previsto dall'ordinanza della Capitaneria di porto, relativa alla sicurezza balneare n° 18/2019, all’art. 2.1.7

E’ firmata da Emilio Morocutti, presidente dell’associazione sportiva 40nodi, che si occupa di attività sportive in acqua, la richiesta d’intervento, per la tutela di un piccolo fazzoletto di spiaggia, in zona Apani indirizzata al Sindaco Riccardo Rossi, al dirigente del settore ambiente, alla prefettura e alla Capitaneria di porto. L’associazione, come il presidente Morocutti spiega nella videointervista, ha sede proprio su un relitto di spiaggia libera tra lido Azzurro e lido San Benedetto, attraversato dal canale Apani che sfocia in mare. Il presidente Morocutti sia nella comunicazione inviata agli enti, sia nella videointervista fa riferimento a un’ordinanza della capitaneria di porto, relativa alla sicurezza balneare n° 18/2019, all’art. 2.1.7 in cui si vieta la balneazione nelle foci, nei canali e corsi d’acqua comunicanti con il mare, in maniera permanente.

Purtroppo come si vede dalle immagini, in mancanza di opportuni divieti, i bagnanti piazzano ombrelloni, sostano con sdraio e passano intere giornate proprio alla foce del canale Apani, occupando tutta la battigia della spiaggia libera. Addirittura c’è chi all’interno del canale gioca a bocce. Il problema serio è anche dovuto al fatto, che quella spiaggia libera, non ha un servizio di salvataggio e proprio qualche giorno fa, sabato 31 luglio, un 60enne è stato colpito da un malore mentre era in acqua. L’uomo è stato soccorso prima dalle persone a  lui vicine e poi dai bagnini delle spiagge adiacenti, la presenza massiccia di ombrelloni, sdraio e famiglie, che occupavano tutta la spiaggia, ha messo in serio pericolo la vita del malcapitato, perché i soccorsi del 118 non potevano attraversare quella zona, per un intervento tempestivo. L’associazione 40nodi, chiede la presenza di opportuni segnali e di controlli periodici, al fine di evitare il reiterarsi di situazioni rischiose.

Si parla di

Video popolari

Ombrelloni e sdraio sulla foce del canale, l'appello: "Necessario lasciare libero il passaggio"

BrindisiReport è in caricamento