Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tamponi, centralini in tilt: "Ore al telefono senza parlare con nessuno"

La vicenda di due coniugi brindisini con sintomi da Covid e figli in casa di cui si è già accertata la positività

 

Dopo 4 ore e 13 minuti di attesa, nessuna risposta. Due coniugi con figli positivi al Covid in casa hanno tentato tutto il giorno di prenotare un tampone tramite i numeri telefonici forniti dall’Asl Brindisi, ma nessun operatore si è fatto vivo dall’altro capo della linea. Marito e moglie hanno da venerdì febbre e dolori. I due figli avevano già effettuato i test, risultati positivi. A Brindisi e nel resto della provincia, purtroppo, ci sono decine di famiglie nella stessa situazione. Le richieste di tamponi aumentano di giorno in giorno ed evaderle diventa sempre più complicato. Con questo andazzo, il sistema di tracciamento rischia di andare in tilt, in una delle province italiane con l'indice di contagio più elevato. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento