Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il vigile del fuoco Caretti va in pensione: l'emozionante saluto dei colleghi

 

Ultimo turno di lavoro per il capo reparto esperto Renato Caretti, che è stato collocato a riposo per raggiunti limiti di età. Era entrato nei vigili del fuoco come vigile ausiliario nel servizio di leva nel lontano 1979, mentre nel 1985 è diventato vigile del fuoco permanente, prima nel comando di Torino e poi in quello di Brindisi.

Nella sua carriera ha ricoperto diversi ruoli come quello di capo squadra, capo reparto, capo turno nel Convvf di Roma, capo distaccamento di Tricase (Lecce) e infine capo reparto esperto nel comando di Brindisi. In tutti questi 35 anni nella grande famiglia dei vigili del fuoco ha partecipato attivamente nelle grandi calamità quali il terremoto dell’Abruzzo e altre ancora. Si è dedicato molto per sala operativa del 115 come informatico, essendo anche il coordinatore, formatore e tutor a livello provinciale.

Pensionamento vigili del fuoco Renato Caretti 2-2

Oggi i colleghi gli hanno riservato il saluto di commiato nel cortile del comando provinciale di Brindisi, dove erano schierati tutti i mezzi di soccorso con i lampeggianti accesi insieme all’assordante suono delle sirene. Poi come da rito c’è stato il saluto finale nell’aula formazione, dove il comandante, l’ingegnere Antonio Panaro, ha fatto il suo discorso ringraziando il neo pensionato per il suo impegno e dedizione nei confronti di tutto il Corpo nazionale. 

Pensionamento vigili del fuoco Renato Caretti 3-3

Il capo reparto esperto ha offerto un ampio buffet con torta finale e ha voluto esprimere il suo attaccamento alla divisa e ringraziare tutti i colleghi presenti sia in servizio che quelli in pensione, di cui molti transitati nell’Anvvf, per restare sempre uniti nella grande famiglia dei vigili del fuoco.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento