Domenica, 19 Settembre 2021

Festa patronale senza processione, Rossi: "Disposizioni della Cei"

Il sindaco di Brindisi e il parroco della cattedrale hanno presentato il programma delle celebrazioni dedicate ai santi Teodoro e Lorenzo. Si parte sabato 28 agosto

L’esibizione di Neri Marcoré e del noto pianista brindisino Stefano Miceli, prevista per le 20: 30 di sabato 28 agosto in piazza Santa Teresa (solo per i possessori di green pass) segnerà l’avvio delle celebrazioni civili e religiose previste per la festa dei santi patroni di Brindisi, Lorenzo e Teodoro. Per il secondo anno consecutivo le restrizioni anti Covid impediranno lo svolgimento dei fuochi d’artificio e della processione. Il sindaco Riccardo Rossi, in risposta alle polemiche scaturite dallo svolgimento del corteo del Salento Pride avvenuto sabato scorso in città, ha chiarito che è stata la Cei (Conferenza episcopale italiana) a chiedere di non effettuare le processioni. L’amministrazione comunale, dunque, non ha potuto far altro che adeguarsi. 

Il primo cittadino e il parroco della basilica cattedrale di Brindisi, don Mimmo Roma, hanno tenuto stamattina una conferenza stampa in cui hanno illustrato il programma dell’evento, in programma fra il 28 agosto e il 6 settembre. Il clou, come da tradizione, è previsto per il primo fine settimana di settembre (da venerdì 3 a lunedì 6). Venerdì 3 si svolgerà l’omaggio floreale alle statue dei santi, all’incrocio fra corso Umberto e corso Roma. Sabato 4 settembre, per la prima volta all’aperto, in piazza Duomo, sarà celebrata la messa pontificale. Contestualmente avverrà anche il rito della consegna delle chiavi della città alle statue dei santi, da parte del sindaco. 

La novità rispetto all’edizione 2020 è il ritorno delle bancarelle. Sono previsti infatti 50 stalli fra piazza Cairoli e corso Garibaldi. Immancabili le luminarie lungo i corsi. Stop, invece, anche quest’anno, ai fuochi d’artificio, uno spettacolo che richiama solitamente fino a 30mila persone nel centro di Brindisi: un rischio troppo grosso in tempi di pandemia. Per la prima volta le reliquie saranno portate in pellegrinaggio presso l’ospedale Perrino di Brindisi, il Centro di aggregazione giovanile del rione Paradiso, l’istituto Flacco (da mesi hub vacccinale) e il parco Buscicchio, al rione Sant’Elia. 

Si parla di

Video popolari

Festa patronale senza processione, Rossi: "Disposizioni della Cei"

BrindisiReport è in caricamento