rotate-mobile

Porticciolo - aeroporto: protocollo per far crescere il turismo di yacth e mega yacht

Documento sottoscritto stamani (31 marzo), presso il Marina di Brindisi, dal presidente di Aeroporti di Puglia e dal presidente di Bocche di Puglia

Dall’aeroporto al porticciolo, per proseguire la vacanza in barca. Potrebbe incentivare l’arrivo di yacht e mega yacht nel porto di Brindisi un protocollo di intesa per la crescita del turismo sottoscritto stamattina (giovedì 31 marzo) dal presidente di Bocca di Puglia Sp, Claudio Gorelli, e dal presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile. In virtù di questo accordo, per i turisti atterrati presso l’aeroporto del Salento (non solo con voli di linea, ma anche a bordo di jet privati) sarà più semplice raggiungere il porticciolo Marina di Brindisi (distante pochi chilometri dallo scalo) e prendere il mare a bordo della propria imbarcazione. 
Alla conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta presso il Marina di Brindisi, oltre a Gorelli e Vasile, hanno partecipato il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, il presidente della Provincia, Antonio Matarrelli, il presidente del Distretto Nautico di Puglia, Giuseppe Danese. 

Soddisfatto il Presidente del Marina di Brindisi, Claudio Gorelli, che ha dichiarato: “Il Marina di Brindisi intende contribuire ed avere un ruolo nelle attività di sviluppo e promozione del turismo che il territorio esprime favorendo, in accordo con tutti gli attori, le condizioni per uno sviluppo economico ed occupazionale durevole. Con la sottoscrizione dell’accordo di oggi il Marina intende, attraverso mirate attività di promozione ed offerta di qualificati servizi, aumentare la dimensione della domanda di turismo nautico ad aree geografiche attualmente escluse, considerato che anche il turismo nautico è largamente condizionato dall’ offerta di trasporto”.

“Fare sistema, fare squadra restano la chiave per il successo, per crescere e migliorare- ha aggiunto Antonio Maria Vasile, Presidente di Aeroporti di Puglia- rinunciando ai protagonismi e lavorando tutti per un unico obiettivo, a beneficiarne è l’intera comunità. Per questo la firma odierna vuole essere anche un segnale verso Istituzioni, Imprese, Associazioni di categoria a mettere in rete le proprie potenzialità per far crescere un territorio già di per sé bellissimo. La ripresa è in atto e questo è il momento giusto per dare al concetto di intesa il più alto valore. Lavoriamo tutti nella stessa direzione per il bene di una terra che non deve smettere di sognare e che ha le capacità per trasformare i sogni in realtà. Aeroporti di Puglia sarà sempre al fianco di chi ha a cuore la crescita della Puglia”.

“Credo che questa sia un’occasione importante per la città di Brindisi- ha commentato il Sindaco, Riccardo Rossi- dal momento che le sinergie e le azioni che potrebbero derivare dalla sottoscrizione del documento potrebbero contribuire a rendere il territorio certamente più attrattivo. Il Marina di Brindisi, già meta di tante imbarcazioni ed equipaggi, grazie alla collaborazione con Aeroporti di Puglia può puntare a far crescere il numero degli ospiti stranieri, una fetta di turismo particolarmente interessante anche sotto il profilo economico”. 

Parla di necessità di pianificare il futuro il Presidente della Provincia, Antonio Matarrelli, che ha dichiarato: “Abbiamo la necessità di produrre percorsi all’interno dei quali la sinergia tra enti, istituzioni, associazioni, organizzazioni, privati sia il fulcro su cui costruire una credibilità che questo territorio non mai avuto sino in fondo. Per questo, per essere accoglienti, occorre lavorare in sinergia, fare rete e produrre qualità. Questo protocollo è un passo in avanti, è un segnale che va in questa direzione e noi siamo pronti a sostenere ogni percorso virtuoso che punti al raggiungimento di obbiettivi che fanno crescere il territorio nella sua interezza”.     

“Questo protocollo di intesa tra l'Aeroporti di Puglia e Marina di Brindisi- ha spiegato Giuseppe Danese, Presidente del Distretto Nautico di Puglia- assume un’importanza strategica per il nostro territorio, per il turismo nautico e per il turismo aereo. Puntiamo ad intensificare il traffico dei superyacht e dei megayacht nel nostro porto per il tramite di questa bellissima struttura che automaticamente alimenterà Aeroporti di Puglia, in quanto gli armatori di queste imbarcazioni normalmente arrivano con i propri jet privati, quindi un connubio tra Aeroporti di Puglia e Marina di Brindisi potrà far sviluppare un nuovo traffico aereo e nautico di cui Brindisi potrà essere protagonista in Puglia”. 
  

Si parla di

Video popolari

BrindisiReport è in caricamento