rotate-mobile

Riconoscimento per Cataldo Motta: "Dedicherò il mio tempo ai ragazzi"

In un gremitissimo salone di rappresentanza della prefettura di Brindisi è stato consegnato stamani a Cataldo Motta, capo per 24 anni della Direzione distrettuale antimafia di lecce, un riconoscimento voluto dall’associazione culturale “Ulisse”, attraverso attraverso il progetto “E’ Legalità”, nell’ambito dell’annuale Rassegna Azzurro Salentino.

Andato in pensione da circa un anno, Motta ha tenuto un lungo discorso nel corso del quale ha rimarcato l’importanza della scuola nella trasmissione dei valori della legalità alle giovani generazioni. Prima del procuratore, sono intervenuti il  prefetto Valerio Valenti, il prefetto Domenico Cuttaia, commissario straordinario del governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, il generale Paolo Fabiano, già vicecomandante della Legione Carabinieri Puglia, e la professoressa Carmen De Stasio, saggista. L’organizzazione è stata curata dal cavalier Angelo Ruggiero.

Si parla di

Video popolari

BrindisiReport è in caricamento