rotate-mobile

La segnalazione di una lettrice: decine di topi a due passi dai condomini

Il video di una ragazza che abita da 13 anni all'ex collegio è eloquente: gli animali scorrazzano in libertà grazie anche all'immondizia abbandonata dagli incivili

BRINDISI - Il caso non è una novità e si ripropone, purtroppo per i residenti, ciclicamente, come testimoniato anche su queste pagine in passato. Il video è eloquente: decine di topi banchettano tra i cumuli di rifiuti e fuggono poi nella terra, tra la vegetazione. Il tutto a due passi dall'ex collegio di via Benvenuto Cellini, rione Sant'Elia, Brindisi.

Il video, condito da appello, inviato da una nostra lettrice testominia quanto accade. La ragazza abita lì da 13 anni e il problema, adesso, dura da mesi. "Personale mandato dal Comune è venuto qui a mettere il veleno, ma si è concluso ben poco. Siamo stanchi, abbiamo bambini e arriva la bella stagione. Non possiamo stare nel nostro cortile, perché abbiamo paura che i topi possano passare dall'altra parte, come è già successo una volta", dice.

L'appello, oltre a essere accorato, è sacrosanto. A ben vedere i topi sono attirati anche dai cumili di rifiuti abbandonati. E l'immondizia non cade dal cielo, non è una piaga divina, ma opera dell'uomo. Anzi, dell'inciviltà. E a pagare è anche chi non si sognerebbe mai di buttare immondizia sotto casa.

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui.

Si parla di

Video popolari

BrindisiReport è in caricamento