Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spiaggia libera tra due lidi piena di rifiuti: "Ma la pulizia spetta ai gestori degli stabilimenti balneari"

 

BRINDISI - Vacanze non proprio confortevoli per i villeggianti che scelgono di trascorrere le giornate nel tratto di spiaggia libero compreso tra Lido Risorgimento e Lido Granchio Rosso a Brindisi: buona parte dell'arenile, da giorni, è occupata da cumuli di rifiuti emessi dal mare, posidonia, pezzi di legno e oggetti di plastica. "I gestori dei lidi hanno ripulito la loro spiaggia e scaricato tutto nel tratto libero, non è un comportamento corretto", protesta qualcuno.

rifiuti nella spiaggia libera-2

Davanti a questa situazione verrebbe da pensare che la ditta di Igiene Urbana che dovrebbe provvedere anche alla pulizia delle spiagge non si occupa del tratto di arenile compreso tra Lido Granchio Rosso e Lido Risorgimento ma dalla ditta rispondono che i lidi hanno l'obbligo di pulire anche entro venti metri oltre lo spazio in concessione, da entrambi i lati.

Di conseguenza in quel tratto di spiaggia la ditta non può intervenire, su Brindisi la pulizia delle spiagge spetta a Ecotecnica che fa anche sapere, attraverso il responsabile, di essere disposta a collaborare e risolvere la situazione. Ma qualcuno dovrebbe interpellarli. Di certo non i giornali. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento