rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024

Tromba d'aria ad Apani: "Sembrava una bomba, abbiamo avuto paura". Danni ingenti

“Sembrava una bomba. Nel giro di 10 secondi abbiamo perso tutto”. Francesco La Palma si trovava in casa insieme alla moglie e ai suoi due bimbi quando una tromba d’aria ha investito la sua braceria in contrada Apani. Le campagne che costeggiano la strada provinciale 39, fra la litoranea nord di Brindisi e la strada provinciale che collega Brindisi a San Vito dei Normanni, sono disseminate di alberi spezzati, segnali divelti, tubi per l’irrigazione spazzati via dal vento. Grossi tronchi sono caduti di traverso sulla carreggiata, poco dopo la braceria, rendendola impraticabile. L’amministrazione provinciale ha dovuto transennare la strada, lato mare, per sbarrare l’accesso. Una vasta porzione di campagna è stata squarciata dalla calamità. 

I danni subiti dalla braceria La Palma ad Apani-2

“E’ successo – racconta Francesco La Palma – intorno alle ore 19,30 di domenica (28 ottobre). Abbiamo sentito un boato. Ci siamo rifugiati in bagno perché abbiamo temuto per la nostra incolumità”. Una volta passata la tromba d’aria, La Palma si è imbattuto in uno scenario desolante. La tettoia di ferro e il muro che delimita l’area destinata alla clientela sono stati abbattuti. L’insegna di vetro giaceva per terra. Le impalcature installate all’esterno dell’abitazione della famiglia La Palma, in un terreno attiguo a quello in cui si trova la braceria, non hanno retto all’onda d’urto. Un ramo è andato a finire sul parabrezza dell’auto, danneggiandolo. 

Privati cittadini-2

La Palma è sconsolato. “Il cane – racconta – lo abbiamo recuperato da sotto un albero. Fortunatamente non ha riportato ferite”. La zona è senza luce da domenica sera. Alle prime luci del giorno, lo stesso La Palma e i suoi operai, muniti di sega elettrica, si sono messi al lavoro per liberare la strada dagli alberi. “Da 21 anni – racconta il titolare dell’attività – gestisco questa attività. Non era mai accaduto nulla di simile. Abbiamo subito danni ingentissimi”. 

I danni causati dalla tromba d'aria ad Apani-2

Gli effetti del passaggio della tromba d’aria sono tangibili nel raggio di chilometri. Non si contano gli alberi spezzati e le tettoie sradicate. Il presidente provinciale della Coldiretti, Filippo De Miccolis Angelini, si è recato sul posto per tastare con mano la situazione. “I danni subiti dalle culture– spiega a BrindisiReport – sono notevoli. Questa è un’ulteriore batosta per un territorio già alle prese con la Xylella. Il fenomeno è stato breve ma devastante. Gli imprenditori che hanno subito danni si possono avvalere dell’aiuto della Coldiretti. L’associazione sarà vicina a chi si trova in questa situazione veramente difficile”. 

Video popolari

BrindisiReport è in caricamento