Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Estate, tempo di tatuaggi. "I criteri? Garanzie igieniche, poi lo stile"

 

L’estate è vicina e presto le spiagge si popoleranno di persone in costume da bagno, pronte ad esibire corpi palestrati e in alcuni casi decorati con tatuaggi di ogni genere, forma e dimensione. Noi siamo andati a trovare Mauro Petri, un tatuatore brindisino che si occupa di “realismo”.

Mauro ha 40 anni e dipinge da quando era bambino, nel suo studio (via Numa Pompilio 103 a Brindisi) possiamo ammirare alcune delle sue aerografie affisse sulle pareti che ci possono far capire cosa è il “realismo”.

Mauro ci spiega subito che chi desidera un tatuaggio farebbe bene a fare una scelta stilistica e concentrare la propria attenzione sulle norme igieniche e sanitarie adottate dal tatuatore che si è scelto. Attrezzature ben protette, una buona sterilizzazione e la certezza di non essere allergici ad alcuni inchiostri sono aspetti da non sottovalutare, il tatuaggio è un intervento chirurgico.

Mauro inoltre invita tutti al “Lecce Tattoo Fest” una manifestazione internazionale molto importante che si terrà il 13-14-15 aprile, dove ogni visitatore o appassionato di tatuaggi potrà conoscere e visionare tante realtà legate alla cultura del tatuaggio, e perché no magari scegliere il proprio tatuatore. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento