rotate-mobile

Oltre il 25 novembre, Giovanna: "Rinata dopo 40 anni di inferno con mio marito"

Più del 70 per cento (dati Istat 2021) delle donne cerca aiuto nei centri antiviolenza dopo che ha subito per anni episodi di violenza. Come Giovanna (nome di fantasia) che ha chiesto aiuto al centro antiviolenza di Brindisi "Io Donna" per porre fine ad un incubo durato troppo tempo. Perchè l'amore è un'altra cosa

BRINDISI - Secondo gli ultimi dati Istat sono 19.600 le donne che, nel 2021, hanno affrontato un percorso di uscita dalla violenza grazie ai centri antiviolenza in Italia, circa il 70 per cento cerca aiuto dopo aver subito per anni episodi di violenza. Come Giovanna (nome di fantasia) che per 40 anni ha vissuto un incubo fatto di violenze fisiche e psicologiche, rinunce ed intimidazioni. Anche davanti ai figli e ai familiari. L'uomo che le è stata accanto per 40 anni di matrimonio, il padre dei suoi figli, è stato l'artefice dell'inferno che ha inghiottito la sua vita. Fino a quando ha deciso di dire basta. BrindisiReport l'ha incontrata all'interno del centro antiviolenza "Io Donna" di Brindisi diretto da Lia Caprera, lì dove, passo dopo passo, ha spezzato la catena fatta di pregiudizi e paure, per ritornare a vivere. 

Video popolari

Oltre il 25 novembre, Giovanna: "Rinata dopo 40 anni di inferno con mio marito"

BrindisiReport è in caricamento