Bonifica Micorosa, via libera dal Ministero

BARI - “La sottoscrizione della convenzione tra ministero dell'Ambiente, Regione Puglia, Comune di Brindisi e Sogesid Spa focalizza l'attenzione sull'area Micorosa all'interno del Sin individuandola come maggiormente contaminata nel suolo e nelle acque di falda".

Un altro particolare della discarica Micorosa

BARI - "La sottoscrizione della convenzione tra ministero dell'Ambiente, Regione Puglia, Comune di Brindisi e Sogesid Spa focalizza l'attenzione sull'area Micorosa all'interno del Sin individuandola come maggiormente contaminata nel suolo e nelle acque di falda oltre che sorgente attiva di contaminazione verso il mare. Sposando la tesi della Regione Puglia la convenzione destina i 40 milioni di euro dell'Accordo Quadro, chiaramente non sufficienti per interventi sull'intero Sin, alla messa in sicurezza e bonifica della falda dell'area Micorosa".

A darne notizia l'Assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Puglia Lorenzo Nicastro. "Attraverso un sistema di marginamento fisico lato mare del tratto antistante l'area di Micorosa, l'impianto di trattamento delle acque di falda inquinate da emungere, nonché l'impermeabilizzazione superficiale del corpo rifiuti a maggiore protezione della falda si interverrà sulla problematica arginandone gli effetti. La convenzione che ha la durata di 40 mesi prevede una forte collaborazione tra enti pubblici e soggetti privati - prosegue Nicastro - che mira a rendere più efficaci gli interventi permettendo a tutti di dialogare in maniera omogenea e, certamente, più efficiente".

"Alla Sogesid Spa - conclude l'assessore - spetterà il compito di elaborare la progettazione definitiva e di assicurare il coordinamento della sicurezza: progettazione cui dovrà fare riferimento il Comune di Brindisi nella sua qualità di soggetto attuatore individuato dall'Accordo di Programma Quadro ed alla quale la Sogesid si è impegnata a coordinare anche la fase esecutiva con il progetto di completamento predisposto dalla Syndial, entrambi approvati dalla conferenza di servizi del 29 ottobre 2013". (Comunicato Regione Puglia)

 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento