rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Ambiente

La riserva di Torre Guaceto guadagna altri 16 ettari grazie al Demanio

TORRE GUACETO – Sedici ettari di terreni agricoli in località Punta Penna Grossa saranno riconvertiti in habitat naturali, e faranno da cuscinetto su quel versante per la Riserva marina e terrestre dello Stato. L’operazione, che ha lo forma di un atto di locazione, è stata varata congiuntamente dal presidente del Consorzio di gestione di Torre Guaceto, Enzo Epifani, e dalla direttrice dell’Agenzia del Demanio di Brindisi, Giuliana Dionisio. Un altro passo avanti nel programma del piano quinquennale di gestione della riserva stessa.

TORRE GUACETO - Sedici ettari di terreni agricoli in località Punta Penna Grossa saranno riconvertiti in habitat naturali, e faranno da cuscinetto su quel versante per la Riserva marina e terrestre dello Stato. L'operazione, che ha lo forma di un atto di locazione, è stata varata congiuntamente dal presidente del Consorzio di gestione di Torre Guaceto, Enzo Epifani, e dalla direttrice dell'Agenzia del Demanio di Brindisi, Giuliana Dionisio. Un altro passo avanti nel programma del piano quinquennale di gestione della riserva stessa.

Ma, fa sapere il Consorzio, la tutela degli habitat a Torre Guaceto avviene anche attraverso la lotta al bracconaggio e all'abusivismo. Sono recenti due operazioni di servizio condotte sempre all'insegna della collaborazione tra il Consorzio di gestione e le forze dell'ordine. Una in mare, dove la Sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Brindisi, in collaborazione con personale della riserva e al termine di lunghi appostamenti, ha sorpreso in flagranza di reato un'imbarcazione che pescava con i tramagli nel cuore dell'area della riserva marina. Denuncia penale per il trasgressore, accompagnata dal sequestro dell'imbarcazione e delle reti.

E' stata la Guardia Forestale di Ostuni, invece, a procedere al sequestro di una costruzione totalmente abusiva realizzata all'interno del perimetro dell'area protetta, precedentemente individuata. Il proprietario dell'immobile è stato individuato, gli è stato notificato il provvedimento e contestualmente lo stesso à stato denunciato a piede libero dalle guardie forestali

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La riserva di Torre Guaceto guadagna altri 16 ettari grazie al Demanio

BrindisiReport è in caricamento