Rifiuti rimossi, ma subito sostituiti

BRINDISI – Monteco interviene nuovamente sulla provinciale Mesagne – Serranova, ad Autigno, autorizzata dall’Ufficio igiene pubblica del Comune di Brindisi, ripulisce l’area trasformata in discarica, ma dopo poche ore rispuntano i primi sacchi di spazzatura.

La discarica abusiva di Autigno

BRINDISI - Monteco interviene nuovamente sulla provinciale Mesagne - Serranova, ad Autigno, autorizzata dall'Ufficio igiene pubblica del Comune di Brindisi, ripulisce l'area trasformata in discarica, ma dopo poche ore rispuntano i primi sacchi di spazzatura. Contro l'inciviltà la guerra non finisce mai. La constatazione della presenza di nuova spazzatura è stata effettuata nel tardo pomeriggio di oggi da personale dell'Ufficio igiene pubblica con l'ingegnere Gianluigi Fantetti, e da una pattuglia di vigili urbani inviata sul posto dal comandante Teodoro Nigro.

I vigili hanno apposto alcuni avvisi di divieto provvisori, ma soprattutto hanno aperto i sacchetti abbandonati da ignoti i quali, però, potrebbero presto avere nome e cognome e ricevere a domicilio una sanzione salatissima, e forse anche una denuncia. Infatti la polizia municipale ha verificato la presenza nei sacchetti di lettere, bollette o altre tracce identificative degli autori dell'abbandono di rifiuti. Potrebbero pagare per tutti.

Insomma, dopo la nuova segnalazione fatta da BrindisiReport.it cui si rivolgono cittadini stanchi del danno di immagine che si traduce anche in danno non solo ambientale, ma pure economico per l'impatto che l'abbandono di rifiuti ha sui turisti soprattutto stranieri, l'intervento è stato rapido. Tutto però lascia ritenere che la guerra sarà lunga e difficile: basti guardare in che condizioni sono state ridotte le campagne del Brindisino da questo fenomeno molto poco perseguito, e per non andare molto lontano da Autigno, un'altra strada che collega l'entroterra a Torre Guaceto: la S.Vito dei Normanni - Serranova, dove le montagne di spazzatura svettano da lungo tempo

 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento