Sbitri, in arrivo contributi e sopralluoghi

BRINDISI - Contributi e sopralluoghi per contrada Sbitri, zona che da tempo è oggetto di polemiche per la necessaria bonifica da amianto. Il denaro sarà fornito dalla Provincia, mentre a convocare riunione tecnica e sopralluoghi è l'assessore regionale alle Opere Pubbliche Fabiano Amati.

L'area sotto sequestro di Sbitri

BRINDISI - Contributi e sopralluoghi per contrada Sbitri, zona che da tempo è oggetto di polemiche per la necessaria bonifica da amianto. La Giunta provinciale nella seduta di oggi ha deciso di proporre al prossimo Consiglio provinciale, che si terrà a fine maggio, la concessione di un contributo di 250mila euro per la bonifica. Tale somma è disponibile nel Piano di Tutela Ambientale.

E la stessa area, in cui giace materiale in matrice cementizia contenente amianto, sarà oggetto di una riunione tecnica convocata dall'assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile Fabiano Amati e dall'assessore regionale all'Ambiente Lorenzo Nicastro che, con il presidente della Provincia di Brindisi Massimo Ferrarese, il sindaco di Brindisi Domenico Mennitti e il dirigente regionale del Servizio Bonifiche Giovanni Campobasso, si recheranno sul posto il prossimo 9 giugno alle ore 9.30.

"Faremo un'attenta ricognizione in tutta la zona - dice Amati - per avere un'idea chiara e precisa circa lo stato dell'arte in cui versa l'area e sulle modalità di intervento. Abbiamo già convocato infatti un tavolo tecnico, che si svolgerà subito dopo il sopralluogo, durante il quale saranno messe in campo tutte le possibilità utili a risolvere in maniera definitiva questa situazione. Siamo coscienti del fatto che la zona versa in uno stato di assoluto degrado ambientale, che potrebbe diventare pericoloso per la salute dei cittadini ed è per questo che agiremo nella consapevolezza che la situazione va affrontata e risolta nel più breve tempo possibile e in maniera definitiva".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento