rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
sanita

Al Perrino si allaga pure la Rsm: esami sospesi

BRINDISI – Oltre agli ascensori guasti, si apre un altro fronte nell’ospedale Perrino di Brindisi: quello relativo agli allagamenti. Poco fa, l’ambulatorio che ospita la risonanza magnetica, situato al pian terreno dell’edificio, è stato chiuso al pubblico.

BRINDISI - Oltre agli ascensori guasti, si apre un altro fronte nell'ospedale Perrino di Brindisi: quello relativo agli allagamenti. Poco fa, l'ambulatorio che ospita la risonanza magnetica, situato al pian terreno dell'edificio, è stato chiuso al pubblico per infiltrazioni di acqua dal soffitto. Quindici pazienti in attesa di sottoporsi da novembre all'esame, sono stati rimandati a casa e non sanno ancora quando potranno ripresentarsi.

Alcuni di loro, alle prese anche con seri problemi di salute, si sono presentati presso il posto fisso di polizia situato all'interno del nosocomio per esprimere tutto il loro malcontento. Recatisi subito sul posto, gli agenti in servizio hanno preso atto dell'impraticabilità dei locali. Per arginare la fuoriuscita d'acqua, come documentato dalle foto pubblicate a corredo di questo articolo, sono stati addirittura piazzati un paio di secchi sul pavimento.

Una situazione analoga la si registra in altre stanze dell'ospedale in cui sono ubicati dei quadri elettrici. Alcuni tecnici si stano mettendo al lavoro per risolvere quanto prima il problema, ma le risonanze magnetiche programmate per oggi, ormai, sono saltate. E pensare che a partire da questa settimana è divenuto operativo il piano sperimentale predisposto dall'Asl con il fine di abbattere i tempi di attesa per una prestazione sanitaria.

In virtù di tale intervento, la risonanza magnetica al tronco dell'encefalo, già attiva (in teoria) 12 ore al giorno, verrà estesa anche ai giorni festivi. Ma se poi basta un po' di pioggia per mandare l'ambulatorio in tilt, non c'è piano sperimentale che regga.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Perrino si allaga pure la Rsm: esami sospesi

BrindisiReport è in caricamento