rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
sanita Ceglie Messapica

Il sabato manifestazione in difesa dell'ospedale. Raccolte 11mila firme

CEGLIE MESSAPICA - Manifestazione di piazza anche a Ceglie Messapica contro la chiusura dell’ospedale civile. Protesta bipartisan fissata per il 22 gennaio, appuntamento in piazza Plebiscito alle 11 e 30, il corteo sfilerà per le strade della città fino al nosocomio. Domattina intanto, il sindaco Luigi Caroli, parteciperà ai lavori della commissione Sanità e Servizi Sociali del consiglio regionale, per discutere del regolamento di riordino della rete ospedaliera.

CEGLIE MESSAPICA - Manifestazione di piazza anche a Ceglie Messapica contro la chiusura dell?ospedale civile. Protesta bipartisan fissata per il 22 gennaio, appuntamento in piazza Plebiscito alle 11 e 30, il corteo sfilerà per le strade della città fino al nosocomio. Domattina intanto, il sindaco Luigi Caroli, parteciperà ai lavori della commissione Sanità e Servizi Sociali del consiglio regionale, per discutere del regolamento di riordino della rete ospedaliera.

Per l?occasione il sindaco consegnerà le undicimila firme raccolte tra i cittadini cegliesi, per protestare contro lo smantellamento del presidio cegliese. L'emendamento, concordato con i medici della struttura sanitaria cittadina, verte sull'integrazione funzionale tra l'ospedale civile di Ceglie Messapica con il presidio San Raffaele di Ceglie Messapica proponendo la riconversione dei due ospedali in un unica struttura pubblica o pubblico-privata.

La proposta prevede che la struttura sia dotata dei reparti di ortopedia, del reparto di medicina generale, del reparto di lungo degenza fisiatrica riabilitativa oltre che dal ?centro risveglio ripetutamente promesso negl'ultimi anni da tutti i direttori sanitari e da tutti gli assessori regionali alla sanità che si sono succeduti?.

Condivisione su tutta la linea da parte del centrosinistra: ?Abbiamo appreso che, finalmente, è stata organizzata una manifestazione di protesta come  in tante altre realtà della Puglia. Quando lo abbiamo detto noi in consiglio comunale qualcuno della maggioranza diceva che non serviva la moina ma le carte scritte, oggi ci danno ragione. Comunque, non è importante il come e il quando ma la sostanza e cioè la scelta di fare iniziative come la raccolta di firme e la manifestazione oltre, logicamente, una proposta di emendamento che salvaguardi l'Ospedale di Ceglie. Noi parteciperemo convinti alla manifestazione del 22?.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sabato manifestazione in difesa dell'ospedale. Raccolte 11mila firme

BrindisiReport è in caricamento