S.Pietro, previsto accorpamento di reparti: "A rischio il diritto alla salute"

Dopo il blocco dei ricoveri dovuto alla trasformazione in Pta, per l’ospedale di San Pietro Vernotico Ninetto Melli arriva l’accorpamento dei reparti di Lungodegenza e Medicina

SAN PIETRO VERNOTICO – Dopo il blocco dei ricoveri dovuto alla trasformazione in Pta, per l’ospedale di San Pietro Vernotico Ninetto Melli arriva l’accorpamento dei reparti di Lungodegenza e Medicina. La Fp Cgil scrive al direttore generale dell’Asl per chiedere chiarimenti e delucidazioni. In caso di mancata risposta si va verso una manifestazione pubblica.

“La Fp Cgil è venuta, casualmente, a conoscenza, che la Asl Br avrebbe deciso unilateralmente di accorpare alcuni reparti dello So di San Pietro Vernotico per risolvere l’atavica carenza d’organico. Siamo alle solite? Per scelte meramente ragioneristiche si verrebbe determinare un peggioramento organizzativo? Si vogliono porre in essere alchimie gestionali, che nascondono debolezze sostanziali, creando nocumento nell’offerta dei servizi da erogare ai cittadini/utenti?”.

“E’ opportuno che l’Asl Br chiarisca bene la problematica rappresentata entro e non oltre 5 giorni dall’invio della presente, preannunciando altrimenti una manifestazione pubblica in difesa del diritto costituzionale a garantire le migliori cure possibili ai cittadini”. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento