satyricon

Satyricon/ Ci arrabbiamo per Alberto Angela, ma premiamo Cicciolina

L'aver snobbato Brindisi durante le due puntate di Ulisse dedicate alla Puglia costerà molto caro al conduttore Alberto Angela: le migliaia di email e post su facebook che criticano il figlio di Piero potrebbero infatti far scattare il licenziamento dello studioso. La Rai ha comunque preso immediatamente le distanze con un comunicato che a dir la verità lascia un po' perplessi i rosiconi brindisini

L'aver snobbato Brindisi durante le due puntate di Ulisse dedicate alla Puglia costerà molto caro al conduttore Alberto Angela: le migliaia di email e post su facebook che criticano il figlio di Piero potrebbero infatti far scattare il licenziamento dello studioso. La Rai ha comunque preso immediatamente le distanze con un comunicato che a dir la verità lascia un po' perplessi i rosiconi brindisini: "Ci scusiamo per quanto accaduto, ma davvero non avremmo mai immaginato che in così tanti seguiste Ulisse. I dati Auditel in nostro possesso, infatti, dimostrano che il sabato sera a Brindisi o siete tutti in pizzeria a mangiare patatine e polpette, oppure a casa a guardare programmi ben più eruditi e di successo, come "C'è posta per te" o "Il segreto".

In effetti è difficile immaginare come dei cittadini così colti, abituati a vedere Ulisse e probabilmente abbonati a Sky Arte, Focus Storia e MicroMega, possano poi votare una alta percentuale di autentici minchioni.

In attesa di conoscere il destino di Angela, la Rai ha raccolto l'invito di Oreste Pinto, che quando si tratta di scrivere puttanate satiriche su facebook a volte (e sottolineiamo "a volte") supera perfino satyricon oltre che se stesso, a mandare in onda una terza puntata tutta dedicata a Brindisi, che sarà vista solo dai brindisini.

Ecco i 10 eventi storici che saranno trattati da Alberto Angela, o forse da Piero, o comunque da qualcuno della famiglia.

1. Brindisi fu capitale d'Italia ma nessuno se ne è mai accorto.
2. Brindisi è la città più bella del mondo e della Puglia, ma non si capisce per quale motivo i turisti preferiscano Lecce, Ostuni, il Gargano.
3. I brindisini sono il popolo più orgoglioso e fiero della propria città, ma ricordano di esserlo solo quando qualcuno li critica o si dimentica di loro. Negli altri frangenti di vita, invece, senso civico, orgoglio e quant'altro possono tranquillamente andare a farsi fottere.
4. Brindisi sostiene di far parte del Salento, anche se i brindisini pensano di essere esseri superiori ai leccesi, ai baresi e all'umanità in generale.
5. Brindisi deve avere avuto per forza una grande storia: non si giustifica altrimenti un presente cosi di merda.
6. La città è ricca, oltre che di monumenti storici, di politici che credono di essere tali (alcuni pensano addirittura di essere grandi politici e perfino statisti di caratura extrarionale).
7. La città ha avuto un grande porto, un bel litorale, agricoltura rigogliosa. Poi arrivarono i brindisini e tutto svanì nel nulla.
8. L'aeroporto brindisino è l'unico pezzo di storia che continua a funzionare. Forse perché non gestito dai brindisini.
9. Ma se siete così bravi e belli, come si spiega che state così mal messi?
10. Scusate, ma avete dato un Premio alla Cultura a Cicciolina, e vi lamentate se Alberto Angela vi snobba?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Satyricon/ Ci arrabbiamo per Alberto Angela, ma premiamo Cicciolina

BrindisiReport è in caricamento