Martedì, 18 Maggio 2021
scuola

Notte dei Licei Classici: eventi anche al "Calamo" di Ostuni

È giunta alla sua seconda edizione la “Notte nazionale dei Licei Classici”, la manifestazione, nata su iniziativa del professore Rocco Schembra del Liceo “Gulli - Pennisi” di Acireale, cui quest’anno aderiscono circa duecentociquanta istituti di tutta Italia. Ancora una volta, il Liceo Classico “Antonio Calamo” di Ostuni, venerdì 15 gennaio raccoglie l'invito e apre le porte alla cittadinanza

Il Liceo classico Calamo di Ostuni

È giunta alla sua seconda edizione la “Notte nazionale dei Licei Classici”, la manifestazione, nata su iniziativa del professore Rocco Schembra del Liceo “Gulli - Pennisi” di Acireale, cui quest’anno aderiscono circa duecentocinquanta istituti di tutta Italia. Ancora una volta, il Liceo Classico “Antonio Calamo” di Ostuni, venerdì 15 gennaio raccoglie l'invito e apre le porte alla cittadinanza per mostrare una realtà viva e vivace, capace di trasmettere il meglio della nostra tradizione culturale, con lo sguardo sempre vigile al presente e al futuro.

«Quest’anno - spiega la dirigente scolastica Annunziata Ferrara - abbiamo voluto dare all’evento un valore aggiunto. Non solo una serata che mostri, laddove ne fosse sentito ancora il bisogno, la capacità degli studi classici di formare “menti pensanti”, ma, ancor più, l’urgenza della riscoperta dei valori dell’humanitas, che di questi studi rappresentano l’elemento fondante. Le civiltà classiche hanno offerto un mirabile esempio di multiculturalità, fondandosi, appunto, sulla benevolenza tra gli uomini, dettata dalla comune e naturale condizione di essere uomini, a prescindere dalla provenienza, dall’etnia, dalla religione. In un momento così difficile e complesso, quale quello che stiamo vivendo, ci è sembrato il messaggio che, più forte di ogni altro, in questa serata avessimo il dovere di far risuonare».

Una serata che si preannuncia molto variegata, grazie alla creatività e al talento degli studenti, che si cimenteranno nella declamazione dei versi delle tragedie greche e della “Commedia” dantesca, e nella messa in scena di alcune coreografie tratte da “Sonetto 116”, l’ultima pièce teatrale portata al successo dall’Officina del Sole.

Ad arricchire la manifestazione ostunese vi sarà l’intervento di Delio De Martino, dell’Università degli Studi di Bari, che intratterrà gli ospiti sul tema “Dante e la pubblicità”, mostrando quanto la società dei consumi abbia sfruttato e diffuso l’immaginario dantesco, e dell’attore Vittorio Continelli che regalerà un brano tratto dal suo “Discorso sul mito”, dedicato alla favola d’amore di Narciso ed Eco. Infine, per concludere in leggerezza la serata, l’esibizione live dei “Baronetto Franco”, che farà rivivere la poesia in musica dei grandi cantautori italiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte dei Licei Classici: eventi anche al "Calamo" di Ostuni

BrindisiReport è in caricamento