Ricerca, 20 borse di studio Enel

BARI - Martedì 2 ottobre alle 14,30 presso l'Università Aldo Moro di Bari, aula magna di piazza Umberto I 1, l'Enel presenta il progetto della propria Fondazione centro studi "Energia per la ricerca", a sostegno dei giovani ricercatori italiani. Il progetto prevede l'assegnazione, infatti, di 20 borse di studio da 15mila euro ciascuna, "per progetti di ricerca nell’ambito delle fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica, della qualità dell’aria e della mobilità elettrica, delle smart grid, dell’accesso all’energia, delle politiche energetiche, dell’economia e impresa, della responsabilità sociale d’impresa e della sicurezza nei cantieri".

L'ateneo barese

BARI - Martedì 2 ottobre alle 14,30 presso l'Università Aldo Moro di Bari, aula magna di piazza Umberto I 1, l'Enel presenta il progetto della propria Fondazione centro studi "Energia per la ricerca", a sostegno dei giovani ricercatori italiani. Il progetto prevede l'assegnazione, infatti, di 20 borse di studio da 15mila euro ciascuna, "per progetti di ricerca nell’ambito delle fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica, della qualità dell’aria e della mobilità elettrica, delle smart grid, dell’accesso all’energia, delle politiche energetiche, dell’economia e impresa, della responsabilità sociale d’impresa e della sicurezza nei cantieri".

Oltre che la presentazione del programma, l'incontro prevede un convegno sul tema “energia e sviluppo” al quale interverranno Corrado Petrocelli, rettore Università di Bari Aldo Moro, Alessandro Costa, direttore Fondazione Centro Studi Enel, Valerio Castronovo, già ordinario di Storia Contemporanea all’Università di Torino e scrittore, Giacomo Scarascia-Mugnozza, professore del Dipartimento di Scienze Agroalimentari e Territoriali dell’Università di Bari.

Il dibattito sarà moderato da Maddalena Tulanti, vice direttore del Corriere del Mezzogiorno. Durante il convegno sarà inoltre presentato Enel Lab, il programma di Enel ed Endesa dedicato alle start-up  italiane e spagnole con un finanziamento fino a 650.000 euro.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento