rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
scuola

Scuole di periferia, ispezione del sindaco

BRINDISI – Dalla scuola materna “Ferrante Aporti”, sono spariti un’autoclave, un pannello elettrico e un deposito d’acqua. Nel cortile della scuola media Mameli, sono stati rubati i canestri dai tabelloni del campo di basket. Gli istituti scolastici di via Della Torretta, nel rione Paradiso, sono preda fin troppo facile dei vandali.

BRINDISI - Dalla scuola materna "Ferrante Aporti", sono spariti un'autoclave, un pannello elettrico e un deposito d'acqua. Nel cortile della scuola media Mameli, sono stati rubati i canestri dai tabelloni del campo di basket. Gli istituti scolastici di via Della Torretta, nel rione Paradiso, sono preda fin troppo facile dei vandali. Di questo ha preso atto il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, nel corso di un sopralluogo effettuato in mattinata presso i due istituti.

Il primo cittadino, accompagnato dagli assessori all'Istruzione, Antonio Giunta, e alla Pianificazione del territorio, Pasquale Luperti, e dai rappresentanti delle società Monteco, Multiservizi e Energeko, ha rimarcato lo stato di degrado che circonda le due strutture. "In passato - dichiara Consales - gli interventi di pulizia all'interno delle scuole, partivano ad anno scolastico già iniziato. Quest'anno, non dovrà essere così".

La priorità, insomma, è quella di restituire un minimo di decoro a tutte le scuole comunali di Brindisi entro lunedì prossimo, quando gli scolari torneranno fra i banchi. Per raggiungere questo obiettivo, occorrerà in intervento sinergico delle ditte Monteco (per la pulizia degli esterni), Multiservizi (per la manutenzione degli interni) ed Energeko (per la pubblica illuminazione) sotto la regia degli amministratori comunali.

Il sopralluogo presso la Mameli e la Ferrante Aporti, verrà seguito da altre ispezioni presso gli edifici scolastici periferici. La situazione della Mameli (ad eccezione degli atti di vandalismo perpetrati sul campo da basket) è meno allarmante rispetto a quella di altre scuole. A impensierire il sindaco, semmai, è la situazione di degrado complessivo che regna per le vie del Paradiso, sommerse da cumuli di erba incolta.

"Bisogna intervenire quartiere per quartiere", ha riferito stamani il primo cittadino, rivolgendosi ai rappresentanti delle municipalizzate. Nel corso del sopralluogo, Consales ha anche manifestato la volontà di rivedere l'assetto delle scuole elementari e medie, attraverso un piano di accorpamenti. Ma la questione si porrà in vista dell'anno scolastico 2014/15. Per quest'anno, resterà tutto com'è. "Dovremo fare - dichiara il sindaco nel corso del sopralluogo - un piano di razionalizzazione delle strutture e capire dove si può accorpare e dove no".

Gli accorpamenti sarebbero l'unica soluzione per evitare gli sprechi di spazio che si registrano in alcune scuole. La Mameli, ad esempio, si sviluppa su due piani, di cui uno, quello superiore, completamente inutilizzato per carenza di classi. Da altre parti, invece, gli scolari stanno stretti. (Fotoservizio Gianni Di Campi)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole di periferia, ispezione del sindaco

BrindisiReport è in caricamento