rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Lavoro

Servizio emergenza 112: concorso pubblico per operatori telefonici

Per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di 126 unità di personale. Sedi di lavoro: Modugno (provincia di Bari), Foggia e Campi Salentina, nel Leccese

Da oggi (mercoledì 27 ottobre 2021) è possibile presentare le candidature per il concorso per titoli ed esami per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di 126 unità di personale di categoria B3 "operatore telefonico specializzato", da assegnare alla centrale operativa del servizio "numero unico dell'emergenza 112". Le sedi di lavoro sono a Modugno (Bari), Foggia e Campi Salentina (Lecce). 

E' possibile presentare le candidature attraverso il sistema pubblico di identità digitale (Spid), compilando l'apposito modulo elettronico sul sistema "Step-One 2019", raggiungibile sulla rete internet all'indirizzo "https//ripam.cloud" - portale step one, previa registrazione del candidato sullo stesso sistema. E' necessario avere un indirizzo Pec, la tassa di esame è di 10.33 euro. Il titolo di studio di accesso è la licenza media e la certificazione informatica (Ecdl/Eipass). I termini scadranno entro 15 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale. Di seguito, alcune indicazioni estratte dal bando di concorso.

Prova d'esame

Unica prova scritta, effettuata con tablet, mediante la somministrazione di 60 quiz a risposta multipla, avendo a disposizione 60 minuti di tempo. Materie d'esame: ordinamento nazionale e regionale di riferimento per il numero unico dell'emergenza 112; cenni sulla normativa in materia di funzioni e compiti delle forze dell'ordine e di pubblica sicurezza; normativa in materia di protezione dei dati personali; elementi di diritto regionale, con particolare riferimento allo statuto; strumenti applicativi informatici di base; strumenti web (internet e intranet); lingua inglese di base.

Competenze dell'operatore Nue

Le competenze dell'operatore Nue sono la gestione delle chiamate ricevute dalle centrali uniche di risposta del numero unico europeo 112 sulle numerazioni d'emergenza nazionale e su altre numerazioni afferenti alle medesime in forza di intese concluse a livello regionale e/o locale; l'individuazione della natura dell'emergenza segnalata e, laddove necessario, la presa in carico della chiamata attraverso l'attivazione di una audio-conferenza per la gestione della conversazione in lingua straniera attraverso il servizio di interprete multilingue; la ricezione in tempo reale dei dati relativi all'identificativo e alla localizzazione del chiamante e la compilazione della scheda contatto anche attraverso l'inserimento delle informazioni acquisite nel corso dell'intervista telefonica; il trasferimento contestuale della chiamata e della scheda contatto alla centrale operativa di secondo livello a cui compete l'intervento (polizia di Stato, Arma dei carabinieri, vigili del fuoco ed emergenza sanitaria).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio emergenza 112: concorso pubblico per operatori telefonici

BrindisiReport è in caricamento