Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Opinioni

Opinioni

Opinioni

A cura di Blog Collettivo

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Opinioni

Ecco le cinque "chicche" delle amministrative

Tante sono le polemiche e le analisi conseguite da queste votazioni con opinioni autorevoli, e non, che si affacciano sulla rete con il tentativo di spiegare l’andamento del voto e di scrutare il futuro della città

Tante sono le polemiche e le analisi conseguite da queste votazioni con opinioni autorevoli, e non, che si affacciano sulla rete con il tentativo di spiegare l’andamento del voto e di scrutare il futuro della città. Tra tutti questi approfondimenti mancano gli spunti per scoprire cosa non ci saremmo mai aspettati da queste elezioni: aspetti curiosi e burleschi capaci di far ridere o piangere qualunque forestiero si avvicini per sbaglio alla nostra città.

Ecco di seguito la top 5:

5- LA SPORTIVITÀ
Come ogni elezione che si rispetti non potevano mancare polemiche su brogli, presunti e non. Accuse di prevaricazioni, di ingerenze di voto e di strane presenze fuori dai seggi.  Si chiama pacchetto di voto ALL INCLUSIVE.

4- BUONI INTENTI GIÀ SCADUTI
Durante le scorse settimane abbiamo assistito a promesse che sono durate meno dell’apertura del Monumento al Marinaio. “Ascolteremo tutta la cittadinanza e faremo il porta a porta”, dicevano e dicono alcuni: presentarsi a “Chi l’ha visto” o utilizzare i cotton fioc.

3- UNO TZUNAMI DI PROMESSE E IDEE!
Una città per tutte le stagioni: incredibili programmi elettorali 3 al prezzo di 2. La rinascita della città non può trascurare nessun aspetto e così via allo sviluppo di tutto, anche ciò che è in antitesi! Sviluppiamo il porto ma anche l’industria offrendo un grandioso panorama di torce ai turisti che si affacciano sul porto per sbaglio. Più economia, più progetti, più porto, più industria, più ambiente, più turismo, più pulizia, più asfalto e poi manca solo Cetto la qualunque.

2- I MIGLIORI CANDIDATI CONSIGLIERI.
In tempi di crisi il lavoro ce lo si deve inventare ed ecco quindi il boom di aspiranti consiglieri, circa 700 alcuni in cerca di fortuna altri in cerca d’autore. Esemplare e coraggiosa l’onestà di molti candidati consiglieri e dei loro familiari che non si sono fidati neanche di loro stessi prendendo addirittura 0 voti! Gli scrutatori ringraziano, chi ama Brindisi anche.

1- AI BRINDISINI PIACE LA SPAZZATURA PER STRADA, IL COMUNE IN DISSESTO E LA TARI ESORBITANTE!
Quando pensavamo di aver capito tutto sulla nostra città, quando le teorie sociologiche avevano esaurito il loro compito, ecco la sorpresa che nessuno immaginava: siamo così ricchi economicamente d’apprezzare una delle Tari più salate d’Italia, adeguata a un servizio di abbellimento delle strade. Adorniamo quotidianamente gli angoli caratteristici della nostra città con mobili, spazzatura di ogni qualità e profumi che ricordano i mandorli in fiore. Fa niente se i nostri soldi vanno letteralmente nella spazzatura, almeno ricicliamo la carta delle banconote!

P.S.
Infine, ciò che non si saremmo mai aspettati di vedere è la pinna di un delfino nelle acque del porto. Vedendo l’aria che tira in città ha ammesso di essersi perso e avrebbe voluto passare l’estate a Otranto, almeno lì non vede le auto parcheggiate sul porto e corsi!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco le cinque "chicche" delle amministrative

BrindisiReport è in caricamento