rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Opinioni

Opinioni

Opinioni

A cura di Blog Collettivo

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Opinioni

I No al Carbone: "Critiche ingiuste, siamo impegnati anche contro Edipower"

Leggo con grande amarezza la riflessione di Vittorio Bruno Stamerra pubblicata sul vostro sito di informazione. Vedo che anche il dott. Stamerra partecipa al gioco ormai preferito da molti "spara sull'ambientalista" perché non fa questo, perche non dice anche quello, eccetera. Non mi scandalizza questo "gioco", il mondo va così. Ma vi scrivo perché questa volta si è veramente superato il segno, e spero solo perché il dott. Stamerra ha evidentemente non letto tutto il nostro documento di proposte sulle convenzioni.

Riceviamo e pubblichiamo un intervento che ci ha inviato Riccardo Rossi del movimento ambientalista No al Carbone di Brindisi, in risposta a quello pubblicato in questa stessa rubrica a firma di Vittorio Bruno Stamerra. Il tema posto da Stamerra è quella della "differerenza di trattamento" riservata alle manifestazioni sponsorizzate Edipower rispetto a quelle promosse da Enel. Una questione già sollevata, ma solo a proposito di Enel, da un altro cittadino peraltro sostenitore dei No al Carbone, che lamentava il fatto che la serata in cui è stata presentata in Piazza Duomo la squadra di basket sponsorizzata dalla società elettrica nessuno ha avuto da ridirem a differenza del concerto di agosto a Cerano. Riguardo il documento dei No al Carbone, lo conosciamo benissimo avendo partecipato alla loro conferenza stampa ed avendogli dedicato un articolo.

"Leggo con grande amarezza la riflessione di Vittorio Bruno Stamerra pubblicata sul vostro sito di informazione. Vedo che anche il dott. Stamerra partecipa al gioco ormai preferito da molti "spara sull'ambientalista" perché non fa questo, perche non dice anche quello, eccetera. Non mi scandalizza questo "gioco", il mondo va così. Ma vi scrivo perché questa volta si è veramente superato il segno, e spero solo perché il dott. Stamerra ha evidentemente non letto tutto il nostro documento di proposte sulle convenzioni.

In quel documento in premessa ben visibile è infatti scritto: "....In quest'ottica, partendo dalla insostenibilità sia ambientale che per la salute dei cittadini a causa delle due centrali a carbone di Brindisi e riprendendo quanto già disposto nella convenzione del 1996, riteniamo indispensabile avviare, contestualmente a questo, un percorso che porti alla chiusura della centrale a carbone dell'Edipower sita a Costa Morena. Si prevede inoltre l'impiego dei lavoratori della centrale di Brindisi Nord nell'opera di smantellamento della medesima e il successivo assorbimento negli organici dell'Enel a Cerano."

Noi già in aprile abbiamo manifestato a Costa Morena contro l'Edipower che rifiuta la conversione a gas per la quale era stata autorizzata ed adesso chiediamo la chiusura del sito Edipower a Costa Morena. Spero in una svista anche perché il gioco non hai detto questo o non hai fatto quest'altra cosa non regge più quando l'abbiamo detto e fatto : l'Edipower deve chiudere. In allegato le invio il documento che la prego di girare al dott. Stamerra insieme al mio numero di cellulare. Se riterrà il dott. Stamerra potrà avere tutte le informazioni sul caso. Grazie per l'attenzione".

*Associazione No al Carbone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I No al Carbone: "Critiche ingiuste, siamo impegnati anche contro Edipower"

BrindisiReport è in caricamento