Opinioni

Opinioni

Crisi settore metalmeccanico: anche a Brindisi l'autunno sarà caldo

Angelo Leo, Fiom Cgil: "Le varie sigle sindacali hanno il dovere e l'obbligo di tutelare i lavoratori"

La crisi delle produzioni industriali in generale e quelle metalmeccaniche in particolare sono destinate sul piano globale ad accentuarsi pericolosamente. Grandi multinazionali dell'aerospazio hanno iniziato a tagliare rapporti e commesse con il loro indotto. Il caso Dema a Brindisi è  emblematico. Brindisi, rischia che ben altri 300 lavoratori  finiscano di essere sbattuti in cassa integrazione a zero ore. La situazione è allarmante in tutto il settore metalmeccanico in tutti i suoi comparti.

I lavoratori metalmeccanici hanno bisogno di un gruppo dirigente sindacale onesto, coerente e determinato a difendere non soli i propri iscritti,  ma anche tutti i lavoratori e le loro famiglie. Le varie sigle sindacali hanno il dovere e l'obbligo di tutelare i lavoratori,  cessando almeno in questo momento storico di vera e propria pandemia dei posti di lavoro, tutti i comportamenti negativi delle piccole bande di quartiere o delle tifoserie calcistiche.

La Fiom Cgil Brindisi auspica l'unità dei lavoratori in ogni fabbrica da quelle grandi a quelle piccole, ogni posto di lavoro va salvato, ogni lavoratore va tutelato, senza discriminazioni. La Fiom, ribadisce  il suo impegno a ricercare l'unità nella correttezza, nella trasparenza, e nella solidarietà, altrimenti com'è già successo in passato sarà costretta ad intraprendere la lotta per la difesa dei lavoratori, solo con chi vuole seriamente mettersi alla testa dei più deboli e di chi produce per fare andare avanti questo paese e la nostra stessa Brindisi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento