rotate-mobile
Opinioni

Opinioni

Opinioni

A cura di Blog Collettivo

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Opinioni

Quei deliranti comunicati stampa...

Sarà che l'estate è stata fin troppo calda, o forse è la moda del comunicato stampa inutile che ha attecchito anche in luoghi che finora non sembravano colpiti da questa oscura malattia dei nostri tempi, ma ormai non passa giorno senza che in redazione non giungano dichiarazioni e note stampa di cui alla gente importa poco più che un fico secco. Il dramma è che certi comunicati trovano puntualmente spazio sui giornali e nelle televisioni, perché bisogna riempire gli spazi, o perché, per par-condicio, tutti hanno diritto ai 60 secondi di popolarità quotidiana, anche quando fanno dichiarazioni incomprensibili o non dicono nulla di nuovo.

Sarà che l'estate è stata fin troppo calda, o forse è la moda del comunicato stampa inutile che ha attecchito anche in luoghi che finora non sembravano colpiti da questa oscura malattia dei nostri tempi, ma ormai non passa giorno senza che in redazione non giungano dichiarazioni e note stampa di cui alla gente importa poco più che un fico secco. Il dramma è che certi comunicati trovano puntualmente spazio sui giornali e nelle televisioni, perché bisogna riempire gli spazi, o perché, per par-condicio, tutti hanno diritto ai 60 secondi di popolarità quotidiana, anche quando fanno dichiarazioni incomprensibili o non dicono nulla di nuovo.

Volete due esempi? Il comunicato di ieri del Comune di Brindisi sul commercio, ascrivibile al vicesindaco Paola Baldassarre, e quello del PD, che ieri ha incontrato i sindacati per discutere della questione energetica. Il primo lo abbiamo volutamente cestinato per due motivi: 1) era scritto in maniera incomprensibile per le persone "normali"; 2) elencava una serie di "faremo questo e faremo quello" che sarebbe bene fossero sostituiti da "abbiamo fatto", perché altrimenti tutti si sentirebbero autorizzati a chiedere la pubblicazione del personale libro dei sogni.

Valga, su tutte, una frase riportata nel comunicato, che ovviamente ha spopolato su Facebook, raccogliendo commenti non proprio lusinghieri: «L'atto di indirizzo dell'Amministrazione comunale è teso ad offrire una strategia imprenditoriale, la cui forza sta in una progettualità che mette in campo percorsi conoscitivi, analisi di mercato, ma che soprattutto salda la Città con la sua dimensione antropica valorizzandone la tradizione».

Se un tempo si parlava di politichese, questo cos'è?

Quanto al comunicato del Patito Democratico, anch'esso archiviato tra i documenti della sezione "nulla di nuovo", sosteneva che "le aziende devono continuare a garantire investimenti in opere di ambientalizzazione" e che "vanno garantiti gli assetti produttivi e i livelli occupazionali".

Ora, di grazia, vorremmo finalmente sapere chi, tra le persone dotate di un livello medio di intelligenza, possa essere contrario alla presenza delle aziende, chi possa mai volere i licenziamenti e chi si oppone a misure di tutela della salute e dell'ambiente. Ma non avremo risposta. Perché il bello dei comunicati stampa è proprio questo: c'è sempre spazio per i "faremo", per i "bisogna fare" e per i "questo non si deve fare". È il "come fare" che continua a mancare all'appello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quei deliranti comunicati stampa...

BrindisiReport è in caricamento