menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incontro con Tajani per inserire il porto di Brindisi nella rete europea

Dedicato al porto di Brindisi il pomeriggio del convegno del Ppe sulle reti di trasporto Ten-T e sulla Dorsale Adriatica. Visite e un confronto ristretto sulle prospettive

BRINDISI - L’utilizzo dei fondi strutturali europei per l’implementazione di Costa Morena Est, nel porto di Brindisi, quale esempio di best practice, sarà al centro dell’intervento del presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi, al convegno del gruppo Ppe del Comitato Europeo delle Regioni che si svolgerà a Brindisi venerdì 16 giugno.

Patroni Griffi illustrerà agli ospiti come la soppressa Autorità portuale di Brindisi, usufruendo strategicamente dei fondi europei per lo Sviluppo Regionale (Fesr), abbia realizzato la pavimentazione del piazzale di Costa Morena Est, completando e definendo la dotazione infrastrutturale dell’area, opera questa pienamente coerente con gli Orientamenti Strategici Comunitari (Osc).

La piattaforma, i cui lavori sono stati progettati e diretti dall’area tecnica dell’Ente, mira a incrementare prevalentemente i traffici delle merci containerizzate, ha un’estensione complessiva di 200.000 metri quadrati e ha visto un investimento iniziale di circa 20 milioni di euro, finanziato nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Reti e Mobilità 2007-2013. La piastra vanta, grazie alla presenza di un fascio di binari di banchina, per il collegamento alla rete nazionale ferroviaria.

L’organizzatore dell’evento, Mauro D’Attis, vicepresidente del gruppo Ppe del Comitato europeo delle Regioni, ha dedicato la sessione pomeridiana al porto di Brindisi. Alle 14 infatti, i partecipanti si sposteranno nella sala conferenze dell’ente portuale, dove il presidente Patroni Griffi illustrerà l'evoluzione del porto dal 2003 ad oggi.

Subito dopo, mentre i componenti del Comitato delle Regioni, a bordo di un bus proseguiranno la study- visit presso Costa Morena Est, si terrà nella stessa sala conferenze, un tavolo ristretto al quale parteciperanno il presidente Patroni Griffi, il segretario generale della soppressa Autorità portuale di Brindisi, amm. Salvatore Giuffrè, l’ingegner Francesco Di Leverano, dirigente dell’Area Tecnica, il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani e Mauro D'Attis.

Nel corso della riunione, si discuterà dell'inserimento del porto di Brindisi nella Rete Centrale Europea che attualmente include solo i porti di Bari e Taranto. Assisteranno alla riunione i componenti dell'organismo di partenariato e rappresentanti del cluster marittimo e portuale di Brindisi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento