rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Economia

"Edilizia, impegni seri del Comune"

BRINDISI - "Posso dire quasi con certezza che entro la fine di quest'anno l'iter per l'adozione del Piano Urbanistico Generale sarà concluso. E se così sarà chiederemo alla Regione di svolgere la sua valutazione in tempi rapidissimi, dando così una prima ed importante risposta alle imprese, ai tecnici e alle famiglie". Ha esordito così il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, nel suo intervento all'incontro della Claai e della Confapi di Brindisi con l'assessore regionale alla Qualità del Territorio, Angela Barbanente.

BRINDISI - "Posso dire quasi con certezza che entro la fine di quest'anno l'iter per l'adozione del Piano Urbanistico Generale sarà concluso. E se così sarà chiederemo alla Regione di svolgere la sua valutazione in tempi rapidissimi, dando così una prima ed importante risposta alle imprese, ai tecnici e alle famiglie". Ha esordito così  il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, nel suo intervento all'incontro della Claai e della Confapi di Brindisi con l'assessore regionale alla Qualità del Territorio, Angela Barbanente.

Un incontro, dicono le sue organizzazioni delle piccole e medie imprese, che ha registrato una larga partecipazione di imprese, di tecnici progettisti e di amministratori comunali. "Non era per nulla scontato che uno strumento urbanistico generale predisposto da un'amministrazione comunale che non c'è più, venisse, nelle sue scelte portanti, fatto proprio dalla nuova amministrazione comunale, di altro schieramento politico. E 'questo un atto di responsabilità - annotano Claai e Confapi di Brindisi - che va riconosciuta ai nuovi amministratori". Un esempio di buona politica, dicono gli organizzatori dell'incontro.

Luigi Pedone, introducendo lavori del convegno, dopo aver richiamato i dati allarmanti sulla crisi del settore delle costruzioni, ha rivolto un pressante invito a tutti i soggetti presenti affinchè le nuove misure adottate dal governo (raddoppio dello sconto sulle ristrutturazioni edilizie, Contratto di valorizzazione urbana, introduzione dell'Iva per cassa, pagamento dei crediti della pubblica amministrazione, semplificazione dei procedimenti amministrativi) unitamente alle misure adottate dalla Regione Puglia, "siano il banco di prova attorno al quale costruire una nuova e forte sinergie tra tutti gli operatori e i soggetti coinvolti, per dare così una risposta alla crisi del settore".

Ma Pedone ha anche fortemente criticato il sistema creditizio, che ha messo in ginocchio le imprese e le famiglie. "Se le banche non abbandoneranno urgemente questo atteggiamento, le stesse importanti misure varate dal governo, rischiano di non sortire gli effetti sperati".

Claai e Confapi danno, inoltre, atto al Comune di Brindisi "di essersi mosso con tempestività nel partecipare al 'Piano per le città' varato dal governo, presentando una proposta di riqualificazione urbana di un ambito territoriale ricadente nel Quartiere Commenda - Cappuccini; un piano che consenta di promuovere programmi di edilizia abitativa libera e sociale, nonché iniziative volte ad assicurare il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione e garantire interventi che rispondano ai loro bisogni".

E' stato pertanto pubblicato - ricordano Claai e Confapi - "un avviso pubblico con il quale si chiede ai soggetti imprenditoriali privati di manifestare il loro interesse con interventi nell'ambito del medesimo  piano individuato da comune di Brindisi. Sono atti importanti che vanno nella giusta direzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Edilizia, impegni seri del Comune"

BrindisiReport è in caricamento