rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Economia

Frenata alla Camera "per approfondimenti" sulla nomina di Haralambides

BRINDISI - L'ottimismo bipartisan dell'assessore regionale ai Trasporti Guglielmo Minervini e del deputato Pdl Luigi Vitali non fa il paio con quello della Commissione Trasporti della Camera, che dovrebbero esprimere parere consultivo sulla designazione di Hercules Haralambides, Francesco Mariani e Sergio Prete alla presidenza delle Autorità portuali rispettivamente di Brindisi, Bari e Taranto. La nomina di Haralambides nella seduta del 25 maggio è stata rinviata, con richiesta di approfondimenti al governo, quella di Prete non ha trovato ostacoli ma la decisione è stata spostata alla prossima seduta, quella di Mariani è stata violentemente attaccata da Pdl e Udc con richiesta di parere negativo, contro ogni accordo tra Ministero e Regione Puglia, con decisione pure rinviata alla prossima seduta.

BRINDISI - L'ottimismo bipartisan dell'assessore regionale ai Trasporti Guglielmo Minervini e del deputato Pdl Luigi Vitali non trova per ora riscontri con il clima della Commissione Trasporti della Camera, che dovrebbero esprimere parere consultivo sulla designazione di Hercules Haralambides, Francesco Mariani e Sergio Prete alla presidenza delle Autorità portuali rispettivamente di Brindisi, Bari e Taranto. La nomina di Haralambides nella seduta del 25 maggio è stata rinviata, con richiesta di approfondimenti al governo, quella di Prete non ha trovato ostacoli ma la decisione è stata spostata alla prossima seduta, quella di Mariani è stata violentemente attaccata da Pdl e Udc con richiesta di parere negativo, contro ogni accordo tra Ministero e Regione Puglia, con decisione pure rinviata alla prossima seduta.

Solo discettazioni in punta di diritto invece per Haralambides, fino allo scioglimento delle quali l'Autorità portuale brindisina è destinata a rimanere acefala, a meno che non arrivi un commissario di nomina temporanea che sostituisca l'ormai decaduto Giuseppe Giurgola, che ha lasciato la poltrona presidenziale già da sabato scorso. Quel commissario, è un fatto, non può essere Haralambides, contrariamente alle ipotesi formulate tanto da Minervini quanto da Vitali. Il presidente e relatore della commissione, Mario Valducci, nella seduta di commissione del 25 maggio scorso ha sottolineato come il ministro Matteoli, in una lettera trasmessa alla Presidenza della Camera l'11 maggio , "propone la nomina del signor Haralambides", sottolineando come "il candidato, benché sprovvisto della cittadinanza italiana, è cittadino comunitario, e che tale status non pregiudica la sua nomina al vertice di un'autorità portuale, in quanto a tali enti, secondo l'articolo 6, comma 2, della legge n. 84 del 1994, non si applica la normativa concernente il possesso della cittadinanza italiana per l'accesso al pubblico impiego".

La posizione del governo è stata illustrata in commissione dal sottosegretario Bartolomeo Giachino, che ha rilevato come "in quanto, ai sensi dell'articolo 6, comma 2, della legge n. 84 del 1994, alle autorità portuali non sono applicabili le disposizioni del decreto legislativo n. 29 del 1993, ora decreto legislativo n. 165 del 2001, nonché dei relativi provvedimenti attuativi". Nel sottolineare che la medesima proposta è conforme ai principi elaborati dalla giurisprudenza comunitaria in materia di libera circolazione dei lavoratori, evidenzia che la regione Puglia ha ritenuto di condividere tale posizione, riscontrando favorevolmente la richiesta di intesa. In sostanza, il caso non rientra nelle circostanze ribadite da una recente ordinanza della Corte Costituzionale, che pareva aver sbarrato la strada alla nomina del professore ellenico.

Mario Valducci, presidente e relatore, alla luce dei chiarimenti forniti dal governo, ha chiesto alla Commissione trasporti della Camera un parere favorevole sulla proposta di nomina del professor Haralambides a presidente dell'Autorità portuale di Brindisi. Ma Carlo Monai dell'Italia dei Valori ha detto di ritenere utile "che venga approfondito dal relatore e dal governo il tema della reciprocità, al fine di verificare se un cittadino italiano possa assumere cariche analoghe in Grecia". In conseguenza di ciò, il sottosegretario Giachino si è riservato di svolgere un approfondimento al riguardo e Valducci, visto che nessun altro ha chiesto la parola sul caso, ha rinviato il seguito dell'esame della proposta Haralambides ad altra seduta.

Vale la pena di rammentare come, nella stessa seduta del 25 maggio, se contro l'inappuntabile curriculum di Haralambides le uniche perplessità formulate sono tutte in punta di diritto, altrimenti stanno le cose per l'Authority di Bari. Contro la nomina di Mariani, malgrado l'intesa Matteoli - Vendola, si è scatenato lo sbarramento del Pdl e dell'Udc, guidata dall'ex sindaco di Bari, Simeone Di Cagno Abbrescia, che con Mariani ha un conto politico personale aperto. Il deputato infatti ha parlato di sviluppo portuale barese "immiserito" da una "guerra dissennata" fra l'ente portuale e la società concessionaria Bmp, "che è servita soltanto a logorare l'immagine del porto e ad indebolirne fortemente la capacità competitiva, aggravata dalla persistente incapacità ad incrementarne le dotazioni infrastrutturali". Malgrado a favore dell'Authority ci siano sentenze delle magistratura. Ma poggia su questa faccenda evidentemente ancora sanguinate per Di Cagno Abbrescia la richiesta di parere negativo alla nomina cui hanno fatto eco il deputato uddicino Mario Tassone e Antonino Foti, del Pdl. Tutti d'accordo invece, a quanto pare, sulla designazione di Sergio Prete a Taranto. Ma anche qui un rinvio ad una prossima seduta.

Se ne potrebbe sapere di più domani se il presidente della Commissione trasporti, Valducci, e il sottosegretario Giachino confermernno la propria presenza a Brindisi per il convegno organizzato dal Propeller Club - vedi articolo in questa stessa home page - cui parteciperà come relatore anche il sindaco Domenico Mennitti, designatore di Haralambides, che non mancherà di fare presente come il porto di Brindisi non possa restare ulteriormente senza governo.

Resoconto stenografico Commissione Trasporti 25 maggio 2011

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frenata alla Camera "per approfondimenti" sulla nomina di Haralambides

BrindisiReport è in caricamento