rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

Gli alunni della scuola Perasso inventano "l'Eco Eureka Bus”

Si è tenuta la cerimonia di premiazione degli alunni vincitori della fase locale di “Eureka!Funziona!”, gara di costruzioni tecnologiche

BRINDISI - Si è tenuta la cerimonia di premiazione  degli alunni vincitori della fase locale di “Eureka!Funziona!”, la gara di costruzioni tecnologiche per i bambini della scuola primaria - organizzata da Federmeccanica e patrocinata dal Miur e sviluppato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT); hanno partecipato circa 120 alunni dell’Istituto Comprensivo “Centro 1” Perasso-Perrino di Brindisi e della Scuola Primaria 1° Circolo G. Carducci pl. “P. Borsellino” di Mesagne.

La giuria, presieduta da Roberto Galluzzo, Presidente della Sezione Industrie Metalmeccaniche di Confindustria Brindisi, ha premiato la V B dell’Istituto Comprensivo “Centro 1” Perasso, che ha realizzato l’”Eco Eureka Bus” (v. foto).
“Ai bambini – ha evidenziato Vincenzo Gatto (Vice Direttore Confindustria Brindisi), che con Roberta Denitto (Area Comunicazione e

09f3c74d-284f-4500-9150-e71a5dbc6727-2

Formazione Confindustria Brindisi) ha curato a livello locale il progetto – è stato fornito un kit di materiali per inventare  un giocattolo, rispettando solo due regole:  il giocattolo doveva essere mobile, almeno in alcune delle sue parti, e le idee non dovevano essere proposte dagli insegnanti ma dovevano nascere dal lavoro di gruppo. Eureka!, ormai giunto alla VI edizione, intende sviluppare l’attitudine del fare, lasciando che gli alunni si esprimano liberamente senza l’interferenza degli adulti – che nel progetto hanno solo il ruolo di facilitatori del percorso - diventando indipendenti e imparando a risolvere i problemi da soli”. 

La classe vincitrice parteciperà all’evento nazionale - una grande festa conclusiva - che si terrà a Lucca il 1° giugno p.v., presso il Teatro del Giglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli alunni della scuola Perasso inventano "l'Eco Eureka Bus”

BrindisiReport è in caricamento