menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Violazioni dell'accordo su assunzioni nell'aerospazio? Verificare"

Richiesta della Cgil alla Task Force regionale. L'intesa prevedeva che si attingesse tra i lavoratori licenziati o in Cig

BRINDISI - Tutte le aziende stanno rispettando l'accordo di bacino siglato alcune settimane fa nel contesto della crisi Tecnomessapia, in base al quale le società e le Pmi del settore in caso di fabbisogno di personale si sarebbero servite del serbatoio di mano d'opera specializzata temporaneamente senza lavoro, in mobilità o in cassa integrazione? La segreteria provinciale della Cgil brindisina e della Fiom temono che qualcuno invece stia assumendo ignorando tale intesa, siglata a suo tempo dai sindacati di categoria, dalla Task Force regionale e dal Distretto tecnologico aerospaziale.

In una nota a firma del segretario generale Antonio Macchia e da quello della Fiom, Angelo Leo, si legge che "in questi giorni, però, circolano voci secondo cui alcune aziende, che hanno necessità di implementare la loro dotazione organica, a seguito di commesse ricevute, stanno reclutando personale eludendo il 'Bacino delle Competenze' di cui alla suddetta intesa. Pertanto, si chiede a codesta struttura regionale di voler verificare quanto sopra rappresentato, anche per non inficiare l’importante virtuoso accordo di che trattasi, i cui effetti avrebbero importanti riflessi positivi di natura sociale in un territorio, quale quello della provincia di Brindisi, attanagliato da una grave crisi occupazionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento