rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Economia

La nuova nave ro-ro è in porto

BRINDISI – E’ entrata in porto, per ormeggiare alla banchina Carbonifera della ex stazione marittima, nel Seno di Levante, la nuova nave ro-ro del gruppo Visentini di Porto Tolle, che da domani mattina potrà ricevere le visite di verifica.

BRINDISI - E' entrata in porto, per ormeggiare alla banchina Carbonifera della ex stazione marittima, nel Seno di Levante, la nuova nave ro-ro del gruppo Visentini di Porto Tolle, che da domani mattina potrà ricevere le visite di verifica da parte della Capitaneria di Porto di Brindisi, per poi prendere servizio sulla linea Brindisi - Igoumenitsa. L'agente marittimo Franco Aversa della Albatros Srl, agenzia raccomandataria della nave, assieme al rappresentante dell'armatore, a tecnici dell'Autorità Portuale e della stessa Capitaneria, si recherà poi al prolungamento di Costa Morena Ovest per le misurazioni necessarie per l'utilizzo di una delle rampe di imbarco.

La "Levante", battente bandiera italiana (ex "Lazio" della Tirrenia ristrutturata da Visentini con un investimento di 500mila dollari), è stata noleggiata da una società di Salonicco che intende puntare sui volumi di traffico Tir che dai Balcani sono diretti in Europa Occidentale attraverso la nuova autostrada Egnatia, che sta trasformando il porto di Igoumenitsa nello scalo marittimo greco più importante sulla rotta delle merci su camion. In questo senso, Brindisi può giocarsi una buona chance allineando più navi (ci sono già da vari mesi in linea due traghetti di Grimaldi, che utilizzano Brindisi come hub con l'autostrada del mare Catania - Ravenna, servita da due Eurocargo del gruppo napoletano).

Il nuovo traghetto ro-ro ha per ora una capacità limitata di passeggeri, mentre può trasportare 120 camion, ma si sta valutando di poter impiegare l'open deck per trasportare i camper. Il programma di servizio della "Levante" è quello di partire alle 11 del mattino da Brindisi, per giungere a Igoumenitsa nella prima serata, e poi ripartire per Brindisi con arrivo alle 7 del mattino.

Intanto l'Autorità Portuale di Brindisi fa sapere che il presidente Iraklis Haralambidis ha siglato un protocollo d'intesa con il direttore generale del Dipartimento Portuale del Direzione Generale delle Ferrovie dello Stato della Turchia, Nevzat Güner, che ha una validità di tre anni entro cui devono essere svolte attività di cooperazione strategica, formazione del personale, scambio di know-how sulle infrastrutture per mettere sempre più i due scali in grado di competere nell'ambito dei collegamenti commerciali tra Europa e Medio Oriente, diventando punti di connessione sia con la rete logistica interne che con quella esterna della stessa Unione Europea, e soprattutto con il sistema delle autostrade del mare.

Poi si tratterà di vedere se nel concreto sarà possibile avviare al più presto una linea ro-ro tra Izmir e Brindisi.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova nave ro-ro è in porto

BrindisiReport è in caricamento