rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Economia

Provincia: un bando nuovo per posti già assegnati

BRINDISI - Il Piano delle assunzioni previsto dalla Provincia di Brindisi 2010-2012, approvato dalla giunta il 30 aprile, prevede l'assunzione di cinque figure professionali - tecnici, biologi ed ingegneri - necessarie all'attività dell'ente. Per risolvere questa esigenza il 7 maggio è stato deciso ed approvato un bando concorsuale per selezionare i candidati. Nulla di strano se non fosse che le stesse figure erano già state trovate con il concorso del 2002, annullato lo scorso 5 maggio.

BRINDISI - Il Piano delle assunzioni previsto dalla Provincia di Brindisi 2010-2012, approvato dalla giunta il 30 aprile, prevede l'assunzione di cinque figure professionali - tecnici, biologi ed ingegneri - necessarie all'attività dell'ente. Per risolvere questa esigenza il 7 maggio è stato deciso ed approvato un bando concorsuale per selezionare i candidati. Nulla di strano se non fosse che le stesse figure erano già state trovate con il concorso del 2002, annullato lo scorso 5 maggio.

La Provincia in sostanza, ha annullato quel concorso a cui parteciparono (pagando tassa di iscrizione) 10 mila persone ed ha bandito un nuovo concorso per le stesse figure professionali. Una scelta incomprensibile per il sindacato Confsal che, attraverso una nota del rappresentante Cosimo D'Angelo, ha chesto spiegazioni all'amministrazione provinciale.

Nessuna risposta è arrivata dall'ente, nonostante la situazione sia particolarmente spinosa. Ci sono infatti 34 figure professionali annullate, degli 82 posto previsti dal concorso, che vedono annullare la loro selezione per poi constatare che ci sarà un nuovo bando per gli stessi posti e che, con tutta probabilità, sarà vinto da altri.

Nello specifico le figure interessate sono un funzionario ingegnere per i controlli degli impianti termici; un funzionario biologo; tre istruttori direttivi biologi; un istruttore direttivo tecnico per parchi e riserve naturali; un istruttore direttivo tecnico per le valutazione impatto ambientale; ventuno istruttori amministrativi; un istruttore perito industriale ad indirizzo chimico; un istruttore perito industriale ad indirizzo meccanico o termomeccanico; quattro istruttori periti agrari; un istruttore perito industriale.

"Sono due gli aspetti creano grande perplessità - spiega D'Angelo - la revoca pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale non trova altrettanta pubblicità sul sito della Provincia e alcuni di questi posti messi a concorso e revocati, il 7 maggio erano parte integrante della programmazione triennale 2010-2012".

Senza contare poi, che gli stesi vincitori potrebbero richiedere il rimborso della tassa d'iscrizione al concorso pagata nel 2002 oppure fare ricorso all'ente per ottenere quel lavoro. Quest'ultimo scenario metterebbe a rischio anche il posto di chi vincerà il nuovo concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia: un bando nuovo per posti già assegnati

BrindisiReport è in caricamento