Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Oggi il turno dei crocieristi tedeschi: "Un'occasione da non sprecare"

Si è conclusa stasera la prima tappa brindisina del 2015 della Mein Schiff 3, nave da crociera di proprietà Tui Cruises, compagnia leader nel mercato crocieristico tedesco. Brindisi accoglie per il secondo giorno consecutivo un alto numero di turisti

Mein Schiff Brindisi 2-2BRINDISI - Si è conclusa stasera la prima tappa brindisina del 2015 della Mein Schiff 3, nave da crociera di proprietà Tui Cruises, compagnia leader nel mercato crocieristico tedesco. Brindisi accoglie per il secondo giorno consecutivo un consistente numero di turisti che dalle 8 di questa mattina hanno animato le vie del centro storico. L’arrivo del gigante tedesco nel porto brindisino rappresenta una scommessa finora vinta dalla Titi Shipping, l’agenzia marittima che garantisce già dal 2012, sia nel porto di Bari che in quello Brindisi, i servizi marittimi delle navi da crociera di diverse compagnie come la Celebrity Cruise, l’Azamara Cruises e la Royal Caribbean.

Proprio la Royal Caribbean, compagnia norvegese-americana seconda al mondo nel settore crocieristico, controlla tramite una joint venture la Tui Cruises, proprietaria della Mein Schiff 3, una delle ultime e più avanzate dal punto di vista tecnologico navi in servizio, tanto da riuscire a ridurre del 30% le emissioni rispetto alle concorrenti. È il secondo anno che i responsabili della Titi Shipping riescono con successo a fare di Brindisi uno degli scali della Mein Schiff 3, un traguardo importante, dopo i due anni di scalo nel porto di Bari.

“Siamo soddisfatti - dichiara a BrindisiReport.it Teo Titi, proprietario della Titi Shipping e promotore di questa operazione - prima di tutto per essere riusciti a riconfermare lo scalo nel porto brindisino, ma soprattutto per aver convinto gli armatori a credere che a Brindisi avrebbero venduto più escursioni rispetto a Bari, e così è stato (oltre ai servizi marittimi l’agenzia si occupa anche di assistenza turistica, organizzando escursioni nel Salento e nel territorio a nord della provincia, ndr)”.

Circa il 40% dei passeggeri ha scelto, una volta sbarcato, di partecipare alle escursioni della Titi Shipping. “Abbiamo avuto una forte domanda - continua Titi - anche se, voglio ricordare, che il restante 60% ha optato per rimanere in città: la nave può ospitare fino a 3000 persone, quindi si parla di numeri molto alti, spero che i commercianti abbiano colto l’occasione, il target di questa crociera non è economico, sono clienti facoltosi e quindi ci sono forti possibilità di avere un indotto economico sulle attività cittadine”.

Mein Schiff - Trenino per il tour in città-2In centro i negozi aperti e i tavolini dei bar sempre pieni lasciano pensare che la scommessa di Titi stia portando dei benefici anche ai commercianti, forse oggi si è notato un minore interessamento da parte delle attività commerciali, ma questo sarà dovuto al fatto che la sosta dei passeggeri della Mein Schiff 3 non è di poche ore come quella della “Magnifica”, i passeggeri teutonici, infatti, oggi, e per i prossimi 12 scali programmati a Brindisi, trascorrono a terra circa 10 ore. Dovrebbe essere un’opportunità in più per cogliere un’occasione economica, ma si sa non tutto quello che sembra logico alla fine lo è, soprattutto a Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggi il turno dei crocieristi tedeschi: "Un'occasione da non sprecare"

BrindisiReport è in caricamento