Stampa e porto, altra sortita dell'Authority

BRINDISI - E' davvero incredibile il comportamento del presidente dell'ente portuale brindisino, Iraklis Haralambidis, che stamani dirama un comunicato in cui afferma la massima trasparenza nell'informazione sulle vicende del 3 maggio.

La sede dell'Autorità portuale di Brindisi

BRINDISI - E' davvero incredibile il comportamento del presidente dell'ente portuale brindisino, Iraklis Haralambidis, che stamani dopo la netta presa di posizione del governatore della Regione Puglia, Nichi Vendola, il quale ha annunciato "la massima attenzione della Regione affinchè sia garantita la più totale trasparenza nelle procedure di definizione dei ruoli di governo dell’Autorità portuale", dirama un comunicato in cui afferma la massima trasparenza nell'informazione sulle vicende del 3 maggio.

"Il Presidente dell’Autorità portuale di Brindisi chiarisce che tutti sono stati informati in merito a quanto discusso in occasione del Comitato portuale tenutosi venerdì 3 maggio u.s. A tale scopo Haralambides ha distribuito, immediatamente dopo la seduta del Comitato, una relazione a tutte le testate presenti nella mailing list dell’Autorità portuale. Tale documento è riportato in calce al presente testo. Si spera che tale precisazione chiarisca la questione", si legge in una nota diramata stamani.

L'assurdità del comportamento del presidente sub judice sta nel fatto che quel comunicato del 3 maggio non è stato affatto inviato a BrindisiReport.it, visto che Haralambidis si è preso la responsabilità di intrattenere rapporti con la parte della stampa da lui selezionata, come denunciato sia dalla quasi totalità delle testate brindisine, che dall'Assostampa. la sortita odierna non può cambiare la realtà dei fatti, e non pone riparo alla grave decisione di escludere tutti i giornali e le testate televisive, tranne due organi di informazione convocati da Haralambidis, da una conferenza stampa su un comitato portuale disertato per protesta dalla grande maggioranza dei suoi componenti.

Ma non è tutto. Rispedendo anche oggi lo stesso comunicato dell'altro giorno dove Haralambidis affermava "ieri pomeriggio ho anche incontrato il Presidente Vendola che è pienamente d’accordo con la modalità che questo Ente ha perseguito nella questione della nomina del SG (segretario generale, ndr)", circostanza della condivisione già smentita da Vendola, il presidente dell'Autorità portuale offende ormai non più solo l'intelligenza di tutti, ma anche la disponibilità dimostrata ad ascoltarlo.

Non solo il presidente della giunta regionale non ha mai condiviso la scelta di Haralambidis, ma ha anche suggerito altri metodi al presidente dell'Autorità Portuale brindisina, per poi incontrare ieri insieme con l’assessore ai Trasporti e alle Infrastrutture Giovanni Giannini, anche il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, il presidente della Camera di Commercio di Brindisi Alfredo Malcarne, il consigliere regionale Giovanni Brigante e una delegazione di esponenti delle organizzazioni professionali del porto per garantire quanto riportato all'inizio dell'articolo. E, assicura Brigante, Vendola era tutt'altro che di buon umore.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento