Economia

"Trattamento razzista verso gli albanesi"

BRINDISI - Brindisi Bene Comune denuncia il forte disagio dei passeggeri albanesi al Terminal a Costa Morena. Con una lettera all'Autorità Portuale ed inviata per conoscenza al Consolato albanese in Italia, Riccardo Rossi per il movimento Brindisi Bene Comune ha denunciato il trattamento inospitale, al limite del razzismo, riservato ai passeggeri albanesi, in transito da e per l'Albania costretti a rimanere all'addiaccio sul piazzale di Costa Morena anche in condizioni climatiche di estrema rigidità.

BRINDISI - Brindisi Bene Comune denuncia il forte disagio dei passeggeri albanesi al Terminal a Costa Morena. Con una lettera all'Autorità Portuale ed inviata per conoscenza al Consolato albanese in Italia, Riccardo Rossi per il movimento Brindisi Bene Comune ha denunciato il trattamento inospitale, al limite del razzismo, riservato ai passeggeri albanesi, in transito da e per l'Albania costretti a rimanere all'addiaccio sul piazzale di Costa Morena anche in condizioni climatiche di estrema rigidità.

Questo semplicemente perchè i passeggeri albanesi essendo "extra - Shengen" non possono usufruire come gli altri del Terminal destinato invece ai passeggeri greci. Riccardo Rossi ha espresso indignazione per il trattamento riservato ai gruppi in transito, costituiti ovviamente anche da donne, anziani, bambini e persino disabili nell'indifferenza dell'Autorità portuale che ha sinora consentito il perpetrarsi di simili situazioni.

Ad essa si è quindi rivolto per chiedere di intervenire con urgenza, auspicando anche l'interessamento delle Autorità Consolari Albanesi ed Italiane coinvolte, per rimuovere ogni motivo, qualora ci fosse, che possa impedire l'utilizzo del suddetto Terminal Passeggeri anche da parte dei cittadini extra - Shengen.

Di seguito il testo della lettera all'Autorità Portuale e al Console onorario d'Albania a Bari. "A seguito di un invito ricevuto da alcuni operatori portuali durante una conferenza-dibattito organizzata dal movimento Brindisi Bene Comune sulle tematiche del porto, abbiamo avuto modo di constatare le condizioni di estremo disagio ed abbandono cui sono costretti i passeggeri in transito dal porto di Brindisi.

Desideriamo informarla che nella serata del 27 febbraio u.s. un gruppo di circa 300 passeggeri, sbarcato dal traghetto proveniente da Valona (Albania), ha stazionato per circa 3 ore all'addiaccio, sul piazzale del Porto Costa Morena, riservato ai passeggeri extra - Shengen. Ciò in una delle più fredde serate per questa città in questo rigido inverno, con temperature vicine a zero gradi, mentre dal mare spirava un forte vento di tramontana.

Del gruppo, costituito quasi esclusivamente da famiglie in transito, rappresentanti l'unico flusso turistico rimasto alla città che abbia continuità per tutto l'anno, facevano parte, come si può ben immaginare donne, bambini, persone anziane e finanche un disabile su sedia a rotelle. Grande è stato il disagio di questa gente e solo un forte auto-controllo ha impedito che venissero compiuti gesti estremi. Più forte è stato il rammarico in quanto, tutto ciò accadeva, mentre un intero Terminal Passeggeri, a pochi passi di distanza, rimaneva completamente vuoto perché destinato al flusso dei passeggeri, al momento inesistente, proveniente dalla Grecia (aderente al trattato di Shengen).

A prescindere dal trattamento a dir poco inospitale se non proprio razzista, riservato nella circostanza ai passeggeri albanesi, Le chiediamo di intervenire con ogni consentita urgenza, ed all'uopo auspichiamo anche l'interessamento delle Autorità Consolari Albanesi ed Italiane che ci leggono in copia, per rimuovere ogni e qualsiasi motivo ostativo, qualora ce ne fossero, all'utilizzo del suddetto Terminal Passeggeri anche da parte dei cittadini extra - Shengen. In attesa di ricevere presto Sue notizie più confortanti in merito a questa triste vicenda, la saluto cordialmente. Riccardo Rossi per Brindisi Bene Comune".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trattamento razzista verso gli albanesi"

BrindisiReport è in caricamento