Tre anni di sostegno ai giovani

BARI – Ben 10,5 milioni di euro di investimento, 4.158 soggetti partecipanti, 1.279 vincitori, 1.563 progetti candidati, 420 progetti finanziati: è questo è il bilancio di tre anni di sostegno all’imprenditoria e all’associazionismo giovanile finanziato dalla Regione Puglia e presentato oggi giovedì 15 settembre durante una conferenza stampa dedicata anche alle nuove iniziative di Principi Attivi, nel giardino all’interno del Padiglione istituzionale 152 della Regione Puglia alla Fiera del Levante.

Nicola Fratoianni

BARI – Ben 10,5 milioni di euro di investimento, 4.158 soggetti partecipanti, 1.279 vincitori, 1.563 progetti candidati, 420 progetti finanziati: è questo è il bilancio di tre anni di sostegno all’imprenditoria e all’associazionismo giovanile  finanziato dalla Regione Puglia e presentato oggi giovedì 15 settembre durante una conferenza stampa dedicata anche alle nuove iniziative di Principi Attivi, nel giardino all’interno del Padiglione istituzionale 152 della Regione Puglia alla Fiera del Levante.

Con un finanziamento low cost di massimo 25.000 euro, all’inizio del 2009 sono nate 286 nuove associazioni, 21 cooperative e 113 imprese giovanili. Di queste, a 3 anni dalla scadenza del bando e 2 anni e mezzo dall’avvio dei progetti, il 73% sono in piena attività, l’8% sono attive in forma diversa (ditte individuali, attività professionali o con una nuova forma giuridica).

Nonostante la crisi, e non senza difficoltà, oltre 8 progetti su 10 proseguono sulle proprie gambe. Alcuni dei quali con risultati di assoluta eccellenza, altri facendo tesoro dell’esperienza sono orientati verso nuove tipologie di attività. Solo il 6% ha chiuso dopo la fine del periodo finanziato. Risultati lusinghieri annunciati dal presidente Nichi Vendola durante la conferenza stampa .

“Sono dati ed esperienze umane realmente gratificanti – ha commentato il presidente Nichi Vendola - ascolto oggi testimonianze che mi riportano, emozionandomi, alle origini del mio percorso, quando il claim del Nichi Express che partiva da Milano e portava i tanti immigrati pugliesi qui per votare era ‘Torno per votare? No, voto per Tornare’. Era un programma elettorale, era l’idea che il verbo viaggiare non dovesse essere il sinonimo del verbo emigrare”.

“Era il pensiero che le giovani generazioni pugliesi dovessero vivere nel circuito dell’internazionalizzazione, essere parte del Villaggio globale, cittadini del mondo, e non forzatamente sradicati dal proprio territorio come i loro avi per esigenze professionali – ha detto ancora Vendola - . I risultati, i numeri e i racconti di questi giovani imprenditori, ci dicono l’esatto contrario. Abbiamo saputo guardare al futuro, stimolare il talento e costruire una filosofia universale dell’innovazione. Vogliamo giocare la partita della crescita, dello sviluppo, e schieriamo i giovani nelle posizioni di attacco”.

Annuncia, invece, le novità Nicola Fratoianni, assessore regionale alle Politiche Giovanili, annunciando le prossime azioni e i nuovi obiettivi: “Queste esperienze sono di solito poco raccontate, c’è una spropositata attenzione verso discussioni di minor interesse sostanziale. Le nostre politiche giovanili producono eccellenze, esperienze uniche a livello europeo, sono iniezioni di concime che fertilizzano il terreno per la crescita di nuove piste di ricerca e lavoro”.

“Se questo fosse un Paese coraggioso – ha aggiunto Fratoianni - guarderebbe con attenzione a ciò che hanno da dire e da proporre i giovani, alla ricerca, alla formazione e all’innovazione. Quest’anno lo facciamo attraverso tre azioni per: fare sistema con il mondo delle imprese (Assindustria Bari e Bat, Assindustria Taranto, Confartigianato CNA, Confcommercio, Confesercenti, Legacoop); potenziare le competenze con azioni di formazione e mentoring per i progetti giovanili in collaborazione con l’Arti, nell’ambito del Piano Straordinario per il Lavoro – azione Innovazione per l’Occupabilità; creare una rete di cooperazione tra progetti attraverso la nuova piattaforma per la messa in rete dei progetti e nuova edizione del Bollenti Spiriti Camp che si terrà a Lecce”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Temperature in calo: allerta neve anche in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento